Ceriale. Primo appuntamento con la rassegna teatrale "In scena!"

Ceriale - Piazza Eroi della Resistenza, venerdì 19 luglio 2019 “Quello bonanima” Compagnia I Gobbi Arquata Scrivia. Inizio spettacolo ore 21:30 Ingresso gratuito

Profumeria Simonini

Nella nuova sistemazione di Piazza Eroi della Resistenza (zona pineta), una collocazione meno centrale e forse meno dispersiva, prende il largo la decima edizione della Rassegna Teatrale “In scena!”, organizzata dalla Pro Loco. Primo appuntamento “Quello bonanima” di Ugo Palmerini, un classico del teatro del grande Gilberto Govi portato in scena dalla Compagnia arquatese I Gobbi, specializzata nel repertorio goviano, e in quello dialettale ligure-piemontese. “Quello bonanima”, cavallo di battaglia del grande attore genovese e spassosa messa in scena dell’ipocrisia, è una delle più riuscite commedie del suo repertorio che lascia ampio spazio ai controscena, alla mimica, e agli effetti comici, tipici del famoso attore.

Questa la trama: un’intera famiglia è sconvolta dal lutto per il genero prematuramente scomparso e di tale perdita la moglie Lea, la suocera Albina e la domestica Filomena non riescono a darsi pace, nonostante sia passato del tempo e nonostante il caro estinto, un avvocato poco accorto, abbia lasciato la moglie in un mare di debiti. A fare le spese di questa situazione è il povero Faustino, suocero del defunto, che deve, suo malgrado, subire il lutto ostentato di tutta la famiglia che venera il compianto al pari di un santo.

Nel corso della vicenda Faustino è protagonista di una serie di gags dagli effetti comici sbalorditivi, che si fanno via via sempre più esilaranti con l’entrata in scena della brillante figura del nipote Carlin e dell’originale e strampalato acquirente della casa Sig. Roncagliolo.

Con un inaspettato e sconvolgente colpo di scena il malcapitato Faustino si potrà finalmente godere la sua rivalsa su tutta la famiglia, burlandosi in santa pace della situazione e dei suoi protagonisti, poiché, come si scoprirà nel corso della commedia, il caro estinto non meritava poi tanta venerazione.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi