Il duo composto da Alberto Luppi Musso e Stefano Bertoli in concerto a Ceriale

Pista Kart Indoor Albenga

Riprende con l'autunno il tour “Il sogno di Mu” firmato dal duo genovese composto da Alberto Luppi Musso e Stefano Bertoli. Il prossimo concerto è in programma venerdì 20 settembre 2019, a Ceriale, presso la Casa dei Circoli, delle Culture e dei Popoli di piazza della Concordia 6. L’inizio del concerto è alle 21, ma si potrà degustare un apericena già a partire dalle 19:30.

La scaletta di questo emozionante spettacolo, spazia dalla musica classica alle sonorità progressive rock, da quelle psichedeliche dei Pink Floyd al glam-rock dei Queen, fino alle colonne sonore e alla musica jazz. Il tutto in una sorprendente rilettura per pianoforte eseguita dal Maestro Luppi Musso e filtrata attraverso le “alchimie elettroniche” di Stefano Bertoli.

Ricordiamo che Luppi Musso sta realizzando su liriche di Andrea Podestà l'opera rock intitolata “Francesco” e dedicata al Santo di Assisi, Patrono d’Italia. Ormai è ufficiale la fantastica band che suonerà nell'album: tra i musicisti ospiti si annoverano Stefania Schiavone al pianoforte, che ha al suo attivo molti album e live con Enrico Ruggeri; ai fiati Francesco Santucci primo sax alto dell’Orchestra Rai, esecutore di importanti colonne sonore (tra cui “Lost in Translation” di Sophia Coppola) e collaboratore di alcuni tra i più grandi direttori, compositori e arrangiatori italiani (Trovajoli, Ortolani, Serio).

E ancora: Paolo Ballardini, chitarrista della Rai, già collaboratore di musical illustri come “Mamma mia!” e “Jersey Boys”, che in questo album si cimenta anche al basso; Salvatore Candela, chitarrista dell’Orchestra Rai (che purtroppo ha dovuto interrompere prematuramente le registrazioni a causa di un infortunio); Alfredo Vandresi alla batteria e percussioni uno dei batteristi più importanti del panorama rock, componente delle più recenti formazioni della Formula Tre di Alberto Radius e dei Delirium. Cura gli archi Maurzio Borzone, già componente dell’orchestra classica Rai e fondatore dei Violinik. Alle tastiere Tommy Talamanca, che è anche produttore artistico dell’album e vanta una carriera fatta di grandi collaborazioni, dal metal al prog-rock e molto altro.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi