Andora: "Camminata tra gli ulivi" fa scoprire l'antica tradizione dell'olio extravergine d'oliva

Promossa dal Comune e dall'Associazione “Città dell’olio”, La facile passeggiata proporrà anche una degustazione gratuita di prodotti tipici e giro di ritorno in trenino turistico.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Andora – “Camminata fra gli ulivi”, con degustazione finale di prodotti tipici locali, domenica 29 ottobre, dalle ore 9.00, con partenza da località Conna di Andora, per un’ escursione fra i caratteristici terrazzamenti, che permetterà di conoscere da vicino l’antica coltivazione dell’ulivo. Lungo il percorso, infatti, il produttore Matteo D’Amato, vincitore del Premio Miglior Uliveto di Andora 2017, assegnato dall’Associazione “Città dell’olio” nel maggio scorso, farà una dimostrazione sulle tecniche di battitura delle fronde degli ulivi.

Un’iniziativa nazionale, gratuita per i partecipanti, promossa dall’Associazione Città dell’Olio, a cui il Comune ponentino ha aderito, individuando un percorso che da Conna scende fino al suggestivo borgo di Duomo. Al termine della facile camminata aperta a tutti, della durata di circa due ore, ci sarà una degustazione gratuita di tipici locali a base olio extravergine d’oliva, focaccia, torte verdi, farinata, stroscia, pane e olio, pesto e prodotti tipici organizzata dalla Pro Loco di Andora con i prodotti offerti dalle aziende locali Frantoio Fratelli Morro, C.O.A. di Andora, azienda Borgo di Rollo e Creuza de Ma.

Dal punto di arrivo a Duomo, i partecipanti alla camminata saranno accompagnati a Conna compiendo un percorso turistico in trenino.

Il tragitto, facile e adatto anche alle famiglie con bambini, ha caratteristiche notevoli dal punto di vista ambientale e storico. La partenza della camminata è alle ore 9.00, di domenica 29 ottobre 2017, da CONNA, davanti alla chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea. Dalla piazzetta, si apre unoscenario meraviglioso sulla Vallata del Merula, sulla zona monumentale del Castello, la borgata di Colla Micheri, la collina di Pinamare, la costa, il mare.

Il percorso comincia poco oltre la chiesa, da COSTA MAGGIORE, tipico borgo ligure, è il più antico insediamento di Conna, che si snoda verso sud lungo una pedonale. Alla fine del centro abitato, il tragitto prosegue inoltrandosi tra gli ULIVETI e, dopo una lunga camminata immersi nell’”oro verde”, ci si immette, per un piccolo tratto, sulla strada asfaltata. La via Provinciale offre un panorama “mozzafiato” sul nostro mare e conduce in località GARASSINI, dove un tempo erano in funzione vari frantoi. Lungo la strada, un antico lavatoio e una chiesetta: l’Oratorio della Natività di Nostra Signora, oggi conosciuto come Cappella di Maria Bambina.

All’altezza di un pilone votivo, si riprende il sentiero che conduce verso sud ed ancora fra gli ulivi, si camminiamo circondati dal suggestivo paesaggio olivicolo, con i caratteristici terrazzamenti. Quando la camminata sta per concludersi, è possibile ammirare, in vetta al “Poggio Ciazza”, nascosti tra il verde della vegetazione, i resti dell’antico mulino a vento di Andora Molino. All’arrivo in borgata Duomo, si raggiunte la piazzetta centrale dove si svolge la degustazione, poi si scende fino al quartiere di Molino Nuovo, da cui parte il trenino per il percorso turistico verso Conna.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci