Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

“Volare Via” è il nuovo singolo della band ingauna “Messer DaVil”

Tempo di lettura: 1 minuto

Albenga. La band di pop-rock dei Messer DaVil, che poco più di un mese fa ha partecipato come finalista regionale alla prestigiosa kermesse nazionale di Sanremo Rock, torna con un nuovo singolo e videoclip.

VOLARE VIA è il quarto brano estratto dal fortunato concept album La Sindrome Di Stoccolma e propone delle atmosfere molto elettroniche che arrivano, in alcuni punti, quasi a sfiorare la dance.

Sostenuto da una atmosfera crescente, da una ritmica incalzante e dalle solite chitarre molto rock alle quali la band ci ha abituato, Volare Via affronta il complicato tema della difficoltà di comunicazione all’interno delle relazioni sentimentali.

Nell’interpretazione della band, questa difficoltà è impersonata da un vero e proprio demone con il volto dipinto da teschio che, suadente e affascinante, con il suo agire allontana amanti destinati a cercarsi e, altrimenti, a trovarsi.

Timidezza, insicurezza, esperienze pregresse, orgoglio, paura, controllo, remissività, possesso, routine, gelosia, quotidianità sono tutte emozioni di cui si nutre il demone che si muove tra di noi subdolo e sovente invisibile.

Ma nel videoclip dei Messer DaVil, uscito oggi, 31 ottobre 2020 e realizzato e montato dal chitarrista e songwriter della band, lo sceneggiatore Davide Aicardi, interamente con materiale video di stock-footage, la visione non è per niente pessimista.

Nella seconda parte della storia, infatti, è lo stesso demone a innamorarsi e a rimanere vittima del suo stesso agire negativo, non arrivando mai a incontrare la donna dei suoi desideri, che fugge vestita di bianco in un bosco, lasciandolo solo.

Da questo punto in avanti, l’emozionante finale, nel quale si vedono diverse coppie di disparato genere e identità sessuale, celebrare la loro unione con baci, carezze, abbracci e tutti quei gesti che, più che le parole, forse dovrebbero raccontare l’amore.

Metaforicamente, è proprio l’amore a sconfiggere il demone della comunicazione sbagliata e l’immagine della sua frustrazione è rappresentata da un ultimo urlo di rabbia, prima che questo venga definitivamente riassorbito dal buio dal quale è venuto.

Nell’ultima, immancabile in tutti i clip dei Messer DaVil, scena post-credit, il demone è così l’unico a essere rimasto da solo e a non avere ottenuto la sua felicità.

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: