Albenga si schiera al fianco del Prof. Marchisio

Il sindaco Tomatis: “Insegna al Liceo Bruno ed è molto stimato. Dobbiamo schierarci contro tutte le forme e le espressioni d’odio”. Il Liceo attraverso la dirigente scolastica Barile solidale al docente.

Ferrari Innovations

Albenga è vicina al Professor Jacopo Marchisio al centro di un attacco arrivato attraverso i social network ed in particolare sulla pagina Facebook “Partigiani con le mani rosso sangue 1”.

Nel post si accusava il Professore di essere «uno dei tanti miserabili che circuiscono i ragazzini nelle scuole” bollando l’immagine della locandina del suo spettacolo teatrale “Noi siamo libertà” (che verrà presentato in occasione del 75° anniversario dalla morte dei partigiani albisolesi) e la foto del Professore con la frase “indottrinatore di ragazzini»

Immediata la reazione a tale attacco.

Il web ha risposto all’odio prendendo posizione, schierandosi dalla parte del docente e lanciando l’hastag #iostoconmarchisio.

Afferma il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis: «Ho avuto modo di conoscere il Professor Marchisio poiché insegna anche al Liceo G. Bruno di Albenga dove è molto apprezzato da colleghi e studenti. Siamo grati del lavoro che sta facendo e l’Amministrazione comunale vuole manifestargli piena vicinanza. Credo sia importante farlo specialmente in un momento come quello che, purtroppo, stiamo vivendo nel quale spesso a prevalere sono i sentimenti di odio, intolleranza e dove si stanno perdendo i valori di umanità alla base del vivere civile».

«Albenga ha più volte dato prova della sua vocazione antifascista, la medaglia al valore civile ne è chiara dimostrazione, ma come Amministrazione vogliamo ribadirne l’importanza sottolineando – conclude il sindaco – come sia importante mantenere viva la memoria e, al contempo, contrastare contro tutte le forme d’odio

Tutto il Liceo Giordano Bruno, attraverso la dirigente scolastica Simonetta Barile, esprime pubblicamente la piena solidarietà e il sostegno al Professor Marchisio così come è già stato fatto in forma privata.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci