Condividi l'articolo

Albenga. C’è fermento in questi giorni alla Cantina di Re Carciofo, piazza San Francesco, cuore del centro storico di Albenga. Il motivo è semplice: si sta organizzando la terza edizione del Carciofo d’Oro, il riconoscimento biennale che Enzo Bellissimo, Re Carciofo, ha ideato per onorare chi, ingauno o meno, abbia portato lustro alla Liguria.

Ancora segreta la data (sarà comunque un evento all’aperto, quindi si parla entro la fine di settembre), ma soprattutto segreto il nome di chi riceverà il premio. Qualche indizio: è un volto noto della televisione, ma non è né un giornalista né un personaggio dello spettacolo, ha un nome diffuso tra i politici, ma non è un politico, parla con cadenza genovese, ma non è genovese…

Il Carciofo d’Oro è stato assegnato nelle precedenti edizioni a Monsignor Guglielmo Borghetti, Vescovo della Diocesi di Albenga e Imperia e ad Antonio Ricci, autore televisivo.

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici