Due ricercatori di Alassio premiati con il “Galileo Galilei”

A Nicola Manca e a Matteo Paoletti il riconoscimento per giovani studiosi del Distretto 2032.

Borghetto Revisioni

Due ricercatori originari di Alassio conquistano il Premio Galileo Galilei del Distretto 2032, il prestigioso riconoscimento dei Rotary Club italiani riservato a giovani studiosi: Nicola Manca e Matteo Paoletti, entrambi collaboratori dell’Università di Genova, sono stati premiati, rispettivamente, per le loro attività nella Fisica e nella Storia del Teatro, aggiudicandosi il “Galileo Galilei” 2019 under 35, per la Liguria e il Basso Piemonte, nelle scienze naturali e nel settore umanistico.

Il Premio Galileo Galilei è un’istituzione che, nei vari settori della cultura, senza bandire concorsi ma per mezzo di giurie formate da insigni studiosi italiani, opera con assoluta serietà, destinando anche un riconoscimento speciale ai giovani ricercatori che svolgano la propria attività all’interno dei vari distretti rotariani. Il Premio del Distretto 2032 è stato consegnato a Manca e a Paoletti sabato 15 giugno, presso l’Excelsior Palace Hotel di Rapallo, dal Governatore Gian Michele Gancia, in occasione del Congresso distrettuale del Rotary International.

Nicola Manca è è professore a contratto in Fisica Generale presso l’Università degli studi di Genova e svolge la sua attività di ricerca nel Dipartimento di Fisica, in collaborazione con l’unità genovese dell’istituto SPIN del CNR. Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca in fisica, è stato ricercatore per più di due anni al “Kavli Institute of Nanoscience” presso la Delft University of Technology, nei Paesi Bassi. È tornato in Italia nel 2017, dove si dedica allo sviluppo di nanodispositivi basati su materiali innovativi per il campo biomedicale, la sensoristica e la microrobotica. È autore di più di venti articoli scientifici pubblicati su alcune tra le più importanti riviste internazionali di fisica e scienze dei materiali.

Matteo Paoletti è professore a contratto in Antropologia e Organizzazione teatrale presso l'Università di Genova. Dottore di ricerca in Storia del Teatro, dall'aprile 2018 è abilitato alle funzioni di professore universitario di seconda fascia. Suoi principali campi di ricerca sono la storia dell’organizzazione e dell’economia culturale e teatrale, la regia lirica e le pratiche di allestimento a partire dal dopoguerra e le relazioni teatrali tra Italia e America del Sud. Nel 2012 ha vinto il premio«Sipario» - Carlo Terron come miglior critico teatrale italiano under 35 ed è attualmente sotto contratto con Cambridge University Press per la pubblicazione di una monografia dedicata al commercio teatrale tra Italia e Sud America. Ha dedicato alcuni studi al panorama teatrale della Liguria, pubblicando due libri sul Teatro della Tosse di Genova, uno sul Chiabrera di Savona e uno sui teatri dei casinò della Riviera ligure, tra cui quello di Alassio.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci