Alassio 100 libri incorona la scrittrice Nadia Terranova

Pista Kart Indoor Albenga

Alassio. «Una casa tra due mari, il luogo del ritorno. Dentro quelle stanze si è incagliata l'esistenza di una donna. Che solo riattraversando la propria storia potrà davvero liberarsene». Addio fantasmi, il libro della scrittrice messinese Nadia Terranova ha vinto la venticinquesima edizione di "Alassio 100 libri-Un autore per l’Europa". La cerimonia di premiazione si terrà questa alle 21,30 in piazza Partigiani presentata da Gerry Scotti.

Il romanzo di Nadia Terranova, già finalista al «Premio Strega 2019», racconta l'ossessione di una perdita, quel corpo a corpo con il passato che ci rende tutti dei sopravvissuti, ciascuno alla propria battaglia. Oltre a Nadia Terranova, a contendersi il premio alassino, c’erano anche Benedetta Cibrario con «Il rumore del mondo» (Mondadori), Guido Conti con «Quando il cielo era il mare e le nuvole balene» (Giunti), Claudia Durastanti con «La straniera» (La nave di Teseo), Pier Paolo Giannubilo con «Il risolutore» (Rizzoli) e Marino Magliani con «Prima che te lo dicano altri» (Chiarelettere).

Ma prima della premiazione Nadia Terranova sarà ospite del cockatil party che si terrà alle 19,30 sul molo Mario Bestoso insieme alle autorità comunali e ai membri della giuria del premio letterario. L’evento, come lo scorso anno, è curato da «Gramsci Alassio» di Emanuele Maglione, rampollo della nota famiglia di imprenditori nella ristorazione piemontese che sarà affiancato da un altro noto imprenditore piemontese Stefano Ricagno con i suoi vini Cuvage medoto classico. Nel team ormai rodato del Gramsci ci sono anche Marco Costa coordinatore operativo e Alessandro Tranaso responsabile della parte finanziaria.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi