Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Aggiornamento del Piano di Emergenza Rischio Meteo Idrogeologico: affidato l’incarico

Tempo di lettura: 1 minuto

Gestita l’emergenza a seguito degli eventi straordinari del 29 ottobre scorso, la riflessione dell’Assessore Giannotta. Se ne occuperà l’Ing. Danilo Muraglia.

ALassioi- “Il piano precedente risale al 2012, ma basterebbe contare il numero delle mareggiate, degli eventi meteorici eccezionali che negli ultimi anni si sono abbattuti sul litorale alassino e sulla città per comprendere la necessità di rivedere piani e strategie”.

E’ stata questa la riflessione di Franca Giannotta, Assessore ai Lavori Pubblici e alla Protezione Civile del Comune di Alassio, all’indomani della mareggiata del 29 ottobre scorso seduta al tavolo con i rappresentanti della Protezione Civile ma anche con le categorie economiche della città.

“Il nostro clima sta subendo variazioni significative – aggiunge – eventi alluvionali eccezionali si ripetono con sempre maggiore frequenza. La stessa mareggiata ha fatto registrare onde e venti di portata e velocità straordinarie per noi. Gestita l’emergenza, abbiamo voluto affrontare il problema a 360 gradi e avviare un’indagine di mercato per individuare il professionista che avrebbe potuto occuparsi dell’aggiornamento del Piano: un piano che dovrà prevedere anche un significativo aspetto informativo della cittadinanza che dovrà essere pronta ad affrontare e gestire situazioni emergenziali: dall’alluvione al terremoto”.

“Esaminate le offerte pervenute, la documentazione ricevuta – aggiunge Giannotta – abbiamo deciso di conferire l’incarico all’Ing. Danilo Muraglia specializzato in ingegneria dell’ambiente e delle risorse, con una significativa esperienza nella redazione di Piani di Protezione Civile”.

“Gli eventi del 29 ottobre scorso – conclude Giannotta – hanno profondamente segnato la nostra città sotto l’aspetto materiale e morale. Ma hanno anche saputo tirare fuori il meglio di ciascuno. E’ stata una dura lezione di cui non possiamo non fare tesoro”.

C.S.

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: