Ad Alassio si ricorda Carlo Levi che amava il Ponente

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Alassio. Nato nel 1902 a Torino, Carlo Levi, laureato in medicina, oltre ad esser stato pittore fu altresì scrittore, famoso è il suo romanzo Cristo si è fermato ad Eboli del 1945. Indissolubile il suo legame con Alassio tanto che il «Festival della Cultura» che si è aperto ieri ad Alassio, rassegna di avvicinamento al premio «Alassio 100 libri» ha deciso di dedicare un evento a Carlo Levi che nella cittadina del Ponente amava soggiornare. «Levi: da Torino a Roma, passando per Alassio» è l’appuntamento in programma oggi pomeriggio alle 17,30 al Diana Grand Hotel con interventi di Luca Beltrami e Alberto Beniscelli; alle 18,30 alla Pinacoteca Carlo Levi «L’eredità di Carlo Levi» con Luca Beltrami; alle 20 «Aperitivo Culturale» con il professor Bruno Schivo che racconterà storie e aneddoti di Alassio sul molo Bestoso. Domani alle 17,30, sempre al Diana, incontro con il geologo Mario Tozzi che poi verrà premiato alle 21,30 in piazza Partigiani per «Alassio per l’Informazione Culturale».

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci