Liguria, effetti sulla salute derivanti dalle complicanze da epidemia influenzale: identificati e monitorati i cittadini fragili

Trasmessi alle Aziende e ai MMG gli elenchi degli assisti più fragili da monitorare, identificati con tre classi di rischio: moderato, elevato e molto elevato.

Ferrari Innovations

Genova. Sono oltre 54.000 i cittadini liguri fragili e maggiormente suscettibili alle complicanze da epidemia influenzale: è questo il risultato dell’analisi del rischio e del monitoraggio effettuato da Alisa per prevenire e contenere gli effetti sulla salute degli eccessi di freddo e delle complicanze da epidemia influenzale.

Alisa, infatti, in collaborazione con le Aziende sanitarie, ha selezionato un elenco di assistiti ultra-settantacinquenni, sulla base di una serie di fattori di rischio correlati a complicanze legate a temperature eccessivamente rigide e a virosi influenzali, inviando i nominativi dei pazienti a rischio ai medici di Medicina generale che li hanno in carico.

I risultati ottenuti sono i seguenti:

I criteri utilizzati per individuare gli assistiti suscettibili riguardano l'età (ultra-settantacinquenni) e le esenzioni o i ricoveri ospedalieri relativi a patologie che segnalano particolare sensibilità agli eccessi di freddo e alle complicanze da influenza. Il rischio per il singolo assistito è stato quindi calcolato sulla base di alcuni fattori quali, per esempio, l'associazione ad alcune rilevanti patologie, l'esenzione per reddito, la residenza in piccoli comuni.

Questa azione si inserisce in un Piano complessivo di contenimento degli effetti derivanti da un eventuale sovraffollamento dei Pronto soccorso, si tratta di una misura di prevenzione e di accompagnamento dei pazienti più fragili, spesso anche privi di un caregiver, che vede tra i primi attori i medici di Medicina generale.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci