Allo studio in Liguria un nuovo sistema di messaggistica innovativo per raggiungere cittadini zone a rischio

Pista Kart Indoor Albenga

Una piattaforma nazionale che utilizzerà un sistema di trasmissione innovativo per raggiungere i cittadini delle zone a rischio nel momento di un’allerta o di un’emergenza. È il nuovo sistema che sta per essere messo a punto da Regione Liguria capofila dello studio, attraverso la Fondazione Cima, ente di ricerca fondato da Regione Liguria e dall’Università di Genova. Lo ha comunicato il capo del dipartimento di protezione civile nazionale Angelo Borrelli intervenendo alla festa in piazza della Protezione civile della Regione Liguria il cui sistema è stato portato ad esempio di buone pratiche.

“Sarà una comunicazione immediata che raggiungerà tutti coloro che saranno presenti nella zona a rischio – ha detto Borrelli - senza necessità di registrazione o di iscrizione da parte del cittadino e verrà sperimentato per prima dalla Liguria, come nuovo modello per gestire le emergenze”. La notizia è stata comunicata durante la visita di Borrelli a Genova nel corso della festa in piazza che ha visto la partecipazione di un migliaio di bambini cimentarsi nei percorsi per imparare le tecniche di autoprotezione e assistere da vicino alle operazioni messe in atto dai volontari durante le emergenze.

Un’iniziativa organizzata da Regione Liguria che ha presentato i nuovi mezzi della colonna mobile e tutto il sistema regionale della protezione civile. Non per caso il capo dipartimento Borrelli ha iniziato il suo tour in occasione della prima edizione della settimana nazionale della Protezione civile proprio da Genova e dalla Liguria, portate ad esempio quali modelli di buone pratiche da esportare ovunque.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi