Savona: operazione "Ingaunia Easy bis"

In questi giorni la Motorizzazione Civile di Savona sta richiamando i veicoli oggetto di falsa revisione, atteso che alcuni stanno circolando in condizioni di pericolosità non solo per i conducenti ma per tutti gli utenti della strada.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Nel quadro delle attività di controllo finalizzate a garantire la sicurezza della circolazione, la Sezione Polizia Stradale di Savona ha condotto a termine un'articolata e complessa attività di indagine su alcune officine autorizzate all'effettuazione delle visite di revisione dei veicoli a motore, del gruppo “MONDO SPORT” di ARNALDI Roberto, per sospette “revisioni facili”.

Sono stati “attenzionati” quattro centri di cui due siti in Albenga, uno in Loano ed uno in Finale Ligure, ove gli appostamenti consentivano di vedere e filmare le operazioni compiute accertando l’avvenuta revisione, con esito regolare di veicoli con gravi danni strutturali.

L'attività investigativa, che veniva protratta fino allo scorso mese di giugno, faceva così emergere gravissime e ripetute irregolarità, che si verificavano quotidianamente; nell’ intero periodo di monitoraggio venivano complessivamente accertate nr. 42 revisioni irregolari, spesso effettuate utilizzando le risultanze delle verifiche eseguite su veicoli diversi da quelli oggetto di visita, ovvero con altri artifici.

A seguito di perquisizioni delegate dall’ Autorità Giudiziaria, eseguite in data 24/07/2018, venivano rinvenuti manufatti utilizzati per alterare l'esito delle revisioni (ad es. un catadiottro rettangolare rosso per motociclo con nastro adesivo apposto su un lato al fine di poter essere velocemente posizionato su motocicli, pannelli di cartone per occultare particolari, cartoncini sagomati presumibilmente utilizzati per coprire dispositivi luminosi irregolari etc).

I quattro centri di revisione venivano sottoposti a sequestro, con convalida dei provvedimenti da parte dell’ A.G. ; successivamente l 'Ufficio Trasporti della Provincia di Savona, in data 02/08/2018 ne sospendeva a due l’ autorizzazione all’ esercizio dell’ attività di revisione.

Ad oggi, oltre al titolare Roberto ARNALDI, sono stati deferiti all'A.G., alcuni responsabili tecnici e collaboratori dipendenti della Ditta Mondo Sport ma sono tuttora in corso attività volte all'identificazione di tutti i dipendenti della ditta Mondo SPORT che si sono resi responsabili del reato di cui all'art 479 C.P., falsità ideologica commessa da p.u. in atti pubblici, in concorso.
È inoltre al vaglio degli investigatori la posizione di altri soggetti tra i quali, ad esempio, gli eventuali clienti/proprietari dei veicoli coinvolti nella illecita attività, avendo assistito o partecipato alle visite di revisione, o i meccanici che hanno portato i veicoli a revisionare.

Per ogni revisione falsa verrà contestata la violazione amministrativa prevista dall'art. 80/15° comma del C.d.S., per non aver rispettato tempi e modalità previsti (sanzione da 422,00 euro a 1697,00 per ogni veicolo oggetto di illecito).

Infine, in questi giorni la Motorizzazione Civile di Savona sta richiamando i veicoli oggetto di falsa revisione, atteso che alcuni stanno circolando in condizioni di pericolosità non solo per i conducenti ma per tutti gli utenti della strada.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci