Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

No alla violenza sulle donne: le sedi del Gruppo FS si vestono di rosso

Tempo di lettura: 3 minuti

La raccolta fondi di Natale sosterrà progetti di aiuto alle donne vittime di violenza.

Il Gruppo FS aderisce alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, scegliendo il rosso per illuminare la sede centrale del Gruppo, e le sedi di Ferservizi, Italferr e Anas, e per confermare il proprio impegno contro ogni forma di discriminazione e di maltrattamento. Per un giorno infatti a Villa Patrizi il rosso prenderà il posto delle luci del tricolore che da marzo illuminano il palazzo, sottolineando la solidarietà del Gruppo e di tutti i ferrovieri al momento difficile che il nostro Paese sta attraversando.

La violenza contro le donne è stata definita dall’ONU “un flagello mondiale” a causa della sua diffusione in tutti i Paesi, compresa l’Italia, ed è un fenomeno che l’epidemia da Covid-19 in questo anno ha addirittura accresciuto, perché molto spesso la violenza avviene in ambito domestico, come conferma il recente Rapporto sul “Codice rosso” che mostra un incremento dell’11% di violenze di genere nel periodo gennaio-maggio 2020 rispetto all’anno precedente.

LA RACCOLTA FONDI DI NATALE A SOSTEGNO DI DIFFERENZA DONNA

Ma le iniziative del Gruppo non si fermano alle luci del 25 novembre, anche la raccolta fondi di Natale di FS Italiane, quest’anno, sosterrà un progetto di Differenza Donna” – associazione impegnata nel far emergere, combattere, prevenire e superare la violenza di genere – che vede il riutilizzo di beni sequestrati alla criminalità organizzata per accogliere e supportare donne e bambini in fuga dalla violenza.

LA DICHIARAZIONE DELL’AD DI FS GIANFRANCO BATTISTI

«La violenza contro le donne è una emergenza che riguarda ciascuno di noi e giornate come queste aiutano a sensibilizzare tutti, uomini e donne, sulla diffusione e gravità del fenomeno», ha dichiarato Gianfranco Battisti, Amministratore delegato del Gruppo e Ambasciatore europeo per la diversità da novembre 2019.

«Il nostro Gruppo è impegnato in prima linea per diffondere una cultura della parità di genere, perché solo attraverso l’abbattimento di stereotipi si possono prevenire fenomeni di violenza. Abbiamo messo in campo iniziative per la valorizzazione del talento femminile in ambito lavorativo e nelle carriere tecniche, stiamo favorendo la presenza di giovani donne nei percorsi di studio STEM, con azioni rivolte sia all’interno, per le nostre dipendenti, che per l’esterno, ad esempio nelle scuole e nelle Università. Diversity e inclusion sono valori fondanti per la nostra organizzazione e per la collettività»

TUTTI I FERROVIERI COINVOLTI: #diciamoNOinsieme

Per sottolineare questa ricorrenza e per ricordare che la violenza contro le donne è un problema che ci riguarda tutti, il Gruppo FS lancia inoltre la campagna #diciamoNOinsieme rivolta ai dipendenti: per partecipare basta inviare una propria foto, indossando un capo di abbigliamento o un accessorio di colore rosso a testimoniare l’impegno personale di ciascuno nel contrastare questo terribile fenomeno.

PARITÀ DI GENERE E POLITICHE DI INCLUSION & DIVERSITY IN FS

Oltre l’impegno personale, occorre abbattere stereotipi e pregiudizi radicati e ancora diffusi nella nostra società attraverso costanti azioni di formazione e di informazione per diffondere la cultura della diversità della parità di genere. Le iniziative di FS Italiane in occasione del 25 novembre non sono eventi isolati, ma si inseriscono in un quadro più ampio di azioni che Ferrovie ha messo in campo per promuovere la parità di genere e le politiche di Diversity&inclusion.

Da diversi anni FS ha avviato un percorso per l’inclusione e la valorizzazione del contributo femminile, consapevole di quanto, insieme al raggiungimento della parità di genere, sia fondamentale in termini economici e di competitività, favorire la presenza e il talento delle donne in un settore come quello dei trasporti. Azioni per una maggiore rappresentatività delle donne nei ruoli di leadership e nelle carriere tecniche, conciliabilità dei tempi lavoro-famiglia, un percorso per il sostegno alla genitorialità fanno di FS una tra le 200 aziende italiane migliori per l’occupazione femminile.

c.s.

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: