Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

La Colletta Alimentare si “dematerializza”: cambia la modalità ma non il fine

Tempo di lettura: 1 minuto

L’iniziativa di Banco Alimentare raggiunge la ventiquattresima edizione.

La Colletta Alimentare, l’iniziativa di Banco Alimentare, andrà fino all’8 dicembre prossimo. La novità di questa 24esima edizione, in cui è particolarmente importante far sentire la propria partecipazione, è che l’iniziativa si svolge in una modalità totalmente “dematerializzata” per garantire la raccolta nella massima sicurezza. Ogni giorno Banco Alimentare recupera eccedenze alimentari per distribuirle a strutture caritative che offrono pasti o pacchi alimentari a persone che vivono in difficoltà. Accanto all’operosa attività quotidiana, Banco Alimentare organizza ogni anno, l’ultimo sabato di novembre, la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

Come partecipare

Quest’anno cambia la modalità ma non il fine: fino all’8 dicembre è possibile acquistare, presso tutti i supermercati italiani e sul sito www.mygiftcard.it, delle card da 2, 5 o 10 euro per aiutare chi è in difficoltà sia online dal sito www.collettaalimentare.it che direttamente alle casse nei punti aderenti all’iniziativa indicati sul sito stesso. Al termine del periodo della Colletta, il valore complessivo di tutte le card acquistate sarà convertito in cibo non deperibile come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, pesce e carne in scatola e gli altri prodotti che maggiormente servono a chi si trova in difficoltà. Questi preziosi alimenti saranno consegnati alle sedi regionali del Banco Alimentare e distribuiti, con le consuete modalità, alle circa 8mila strutture caritative convenzionate che sostengono oltre 2.100.000 persone.

I numeri dell’iniziativa

Le Card prendono quindi il posto degli scatoloni e diventano i nuovi “contenitori” della spesa. Una spesa che quest’anno non può più essere donata fisicamente, per ragioni di sicurezza sanitaria. Per le stesse evidenti ragioni di sicurezza non ci potranno essere nei supermercati i consueti gruppi di volontari (145 mila fino allo scorso anno), che saranno presenti in numero ridotto solo il 28 novembre, compatibilmente con le norme vigenti nelle singole regioni. Negli ultimi cinque anni, con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, sono state raccolte 41.628 tonnellate di cibo equivalenti a 83.256.082 pasti per persone bisognose.

c.s.

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: