Mario Vattani con l’opera "Svelare il Giappone" (Giunti) ha vinto il Premio Casinò di Sanremo Antonio Semeria

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Sanremo. Mario Vattani con l’opera Svelare il Giappone (Giunti) ha vinto il Premio Casinò di Sanremo Antonio Semeria. Lo ha decretato la Giuria popolare riunita nel teatro dell’Opera del Casinò, il teatro di Pirandello e di Mascagni. A seguire secondo classificato Stenio Solinas con Atlante ideologico sentimentale (GOG) e terzo Paolo Isotta con Verdi a Parigi (Marsilio).

A Gennaro Sangiuliano e Bruno Morchio il Gran Premio Internazionale "Casinò’ di Sanremo 1905". Lorenzo Flabbi ha ricevuto il Premio Casinò di Sanremo Antonio Semeria per la sezione opere europee tradotte con l’opera “La vergogna” di Annie Ernaux ( L’orma editore).

Una pagina di ottima letteratura per un premio che in sei edizioni può vantare un prestigioso albo d’onore, in cui figurano tra gli altri Marcello Veneziani, Giordano Bruno Guerri, Nicola Bolaffi.

La cerimonia ha visto la partecipazione del sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, dell’assessore al Turismo Giuseppe Faraldi, dell’Amministratore Delegato del Casinò Gian Carlo Ghinamo, del consigliere del Casinò Barbara Biale, che hanno premiato i vincitori. Mauro Mazza gran cerimoniere, già direttore di Rai 1, ha dialogato con Gennaro Sangiuliano e Bruno Morchio, affrontando le tematiche principali dei rispettivi volumi che hanno ricevuto il Gran Trofeo Casinò di Sanremo 1905.

Matteo Moraglia presidente della Giuria Tecnica, con il presidente onorario il prof. Francesco De Nicola, e i componenti dott. Carlo Sburlati, lo scrittore Marino Magliani, Paola Monzardo, Marco Mauro, Fabrizio De Ferrari e il segretario generale del Premio Marzia Taruffi hanno seguito le fasi delle votazioni e dello scrutinio della giuria popolare.

Gennaro Sangiuliano con l nuovo Mao – Xi Jinping e l’ascesa al potere nella Cina di Oggi (Mondadori) e Bruno Morchio con Dove crollano i sogni (Rizzoli) sono i vincitori del Gran Premio Internazionale “Casinò di Sanremo 1905”.

Sono state consegnate due menzioni a Luciano Mecacci per il volume Besprizornye (Adelphi ) e a Guido Novaro per l’opera Liscio come l’olio (1000euna notte).

Segnalazioni a Luisa Bianchi e Andrea Panizzi per il libro Carlo Dapporto 30e lode (De Ferrari) ed a Arturo Bacherini Don Lorenzo da Sanremo (Firenze Libri).

Gennaro Sangiuliano (Napoli, 6 giugno 1962) è un giornalista, saggista e accademico italiano, attualmente è direttore del TG2 dal 31 ottobre 2018. È stato direttore del quotidiano Roma di Napoli dal 1996 al 2001, vicedirettore del quotidiano Libero e del TG1 dal 2009 al 2018. Tra i suoi saggi più famosi i tre volumi su Vladimir Putin, Hillary Clinton e Donald Trump, editi da Mondadori. Bruno Morchio è nato nel 1954 a Genova, dove vive e ha lavorato come psicologo e psicoterapeuta. È autore, tra l’altro, di una fortunata serie gialla che ha per protagonista l’investigatore privato Bacci Pagano. Per Rizzoli ha pubblicato Il testamento del Greco (2015) e Un piede in due scarpe (2017) ed ora dove Crollano i sogni.

Mario Andrea Vattani è un diplomatico, autore e musicista italiano. Nato in Francia il 7 luglio 1966, ha vissuto molti anni in Gran Bretagna. Ha pubblicato nel 2016 con Mondadori il suo primo romanzo “Doromizu. Acqua torbida” ambientato a Tokyo, Nel 2017 viene pubblicato il suo secondo romanzo, “La Via del Sol Levante. Nipote e figlio di diplomatici, Mario Vattani è entrato lui stesso in diplomazia nel 1991, classificandosi primo del suo concorso. Ha prestato servizio negli Stati Uniti, in Egitto e in Giappone, dove è tornato più volte e con incarichi diversi, anche come ricercatore universitario, a Tokyo, a Osaka e a Kyoto. È stato consigliere diplomatico al Ministero dell’Agricoltura dal 2001 al 2003 e al Comune di Roma dal 2008 al 2011, anno in cui è stato nominato al grado di Ministro Plenipotenziario. Dal 2007 è Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Dal 2014 Mario Vattani è in servizio alla Farnesina con un incarico di coordinamento nel settore Asia Pacifico, ed è stato eletto nel consiglio del sindacato nazionale dei diplomatici (SNDMAE). Ha collaborato con Il Foglio, con Libero, e ha una rubrica sul periodico Il Primato Nazionale. Ha collaborato inoltre con il settimanale Tempi e con altri quotidiani e testate online, occupandosi di tematiche culturali, politiche e storiche.

Il premio Casinò di Sanremo Antonio Semeria è stato intitolato ad Antonio Semeria, illustre personalità, eccellente professionista, amministratore pubblico, editore, scomparso nel 2011 che nominato Presidente del Casinò negli Anni 80, sostenne la nascita dei Martedì Letterari, come prosecuzione de “I Lunedì letterari” di Luigi Pastonchi. Semeria promosse le iniziative culturali ben conscio che la Casa da Gioco doveva tutelare e conservare la sua eredità e la sua immagine di salotto letterario e di elegante centro d’intrattenimento.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci