San Bartolomeo al Mare: Fiera della Candelora, tre giorni per celebrare l'inizio della stagione agricola

Ferrari Innovations

Si aprirà con la sfilata della Banda Musicale di Diano Marina, la 320a edizione di Fiera della Candelora di San Bartolomeo al Mare, con circa 300 banchi che dai Giardini Marco Polo arrivano all'Uliveto della Rovere. Sabato 1, domenica 2 e lunedì 3 febbraio, San Bartolomeo al Mare rende omaggio alla secolare tradizione della Fiera della Candelora, uno degli appuntamenti etnografici più caratteristici dell’intero ponente ligure, offrendo ai visitatori la possibilità di rivivere il fascino dell'inizio della stagione agricola, così come veniva celebrata trecento anni fa.

Si svolgerà negli stessi giorni la 20ma edizione di Arti & Sapori della Rovere, manifestazione correlata alla Fiera e ormai consolidato appuntamento con le eccellenze enogastronomiche del nostro Paese. Saranno più di 50 gli espositori presenti nella Piazza dei Sapori (piazza Magnolie) mentre nella zona adiacente (piazza Aurora) ci sarà l'area street food, che nelle giornate di sabato e domenica verrà animata da musica dal vivo. I prodotti tipici proposti provengono da varie regioni d'Italia, dal Piemonte alla Puglia, passando per Toscana, Sardegna, Lombardia e ovviamente Liguria. La storica Fiera della Candelora accoglie come sempre tipicità e presidi slow food, salumi formaggi e vini ma anche birra, biscotti, zafferano, zenzero e curcuma alpina, prodotti in Italia e venduti direttamente da produttori e aziende agricole.

Nei Giadini Primo Maggio verranno collocati gli associati Coldiretti del Mercato dei Produttori Agricoli Campagna Amica: qui i visitatori troveranno la vera agricoltura ligure e piemontese, con una ricca gamma di prodotti genuini e garantiti (olio e olive taggiasche, trasformati e miele, frutta e ortaggi, piante aromatiche, formaggi).

Salendo verso il Santuario di Nostra Signora della Rovere, dove ha sede l'antico nucleo della fiera, si raggiungerà l'Uliveto della Rovere: qui agricoltori e allevatori ricorderanno il passaggio tradizionale tra la stagione olivicola e gli acquisti per la stagione primaverile e i visitatori si troveranno immersi tra piante, alberi, semi, animali e, tornando ai giorni nostri, macchinari agricoli e accessori per il giardinaggio.

Il cortile delle Scuole Elementari ospiterà le attività indirizzate alle famiglie e ai più piccoli: i giochi in legno di Mastro Geppetto e i laboratori “Guarda, prova, impara” a cura dell’Associazione culturale Val di Treu, in occasione dei quali i giovani visitatori della Fiera verranno accompagnati in un'entusiasmante avventura nel mondo dei cibi con le storie di Chicchi, dalla conoscenza delle piante alla trasformazione in prodotti agro alimentari.

Non mancheranno gli hobbisti e gli artigiani creativi di Animagramma, che saranno posizionati sul Sagrato del Santuario di Nostra Signora della Rovere. Quest'anno viene introdotta proprio in questa area una postazione musicale che nella giornata di domenica accompagnerà i visitatori.

La Fiera della Candelora si svolge tradizionalmente il 2 e 3 febbraio presso il Santuario della Madonna della Rovere di San Bartolomeo al Mare. L'evento, le cui origini risalgono al XVII secolo, costituisce un momento di notevole importanza economica, sociale e religiosa, fortemente legato alla tradizione commerciale dell'intera vallata e del Golfo dianese e rappresenta uno degli appuntamenti etnografici più caratteristici dell’intero Ponente Ligure. La fiera, dal punto di vista economico, segna un passaggio tradizionale nell’ambito delle occupazioni agricole: è da poco terminata la stagione olivicola, si ha una chiara situazione della annata e si impostano i lavori per la primavera: acquisto di alberi da frutto, di concime, di animali da lavoro e si stipulano contratti di vendita d’olio. Tant'è che - storicamente - una delle figure maggiormente presenti ed emblematiche alla fiera era proprio quella del Notaio, incaricato della stipula dei nuovi contratti. A livello sociale una fiera così grande ed importante rappresenta un imperdibile appuntamento poiché in passato creava occasioni di affari di diversa natura e di incontro fra la gente della costa e quella dell'entroterra, tra gli abitanti del ponente Ligure e i pastori, gli agricoltori e i ricchi commercianti del basso Piemonte e del savonese.

Dal punto religioso costituisce un sentito momento devozionale, in riferimento al Santuario della Madonna della Rovere, luogo di culto ed anticamente di pellegrinaggio da tutta la Liguria ed il basso Piemonte. La solenne celebrazione religiosa del 2 febbraio ha poi un'indiscutibile risvolto ancestrale per la sua funzione di purificazione, fra le festività invernali - inframmezzate dal Carnevale - prima della lunga Quaresima. Attualmente la Fiera della Candelora ospita circa 300 bancarelle, oltre a tutte le aree di Arti & Sapori della Rovere.

PROGRAMMA

Sabato 1 febbraio

  • Ore 10.00 - Cortile delle Scuole Elementari - Laboratori “Guarda, prova, impara” a cura dell’Associazione culturale Val di Treu. Un’entusiasmante avventura nel mondo dei cibi con le storie di Chicchi, dalla conoscenza delle piante, ai prodotti agro alimentari, alla loro trasformazione. I bambini vengono coinvolti direttamente in diverse fasi del percorso, usando antichi strumenti.
  • Ore 11.00 - Piazza Magnolie - Banda Musicale di Diano Marina.
  • Dalle ore 14.00 alle ore 16.00 - Piazza Aurora - Musica dal vivo con la Premiata Banda.
  • Dalle ore 10.00 alle ore 16.00 - Cortile delle Scuole Elementari - Giochi in Legno con Mastro Geppetto.
  • Ore 14.30 - Cortile delle Scuole Elementari - Bolle giganti e spettacolo di magia con Magic Alex.

Domenica 2 febbraio

  • Ore 9.30 - Ritrovo presso Piazza Torre Santa Maria - Trekking della Candelora. Riscopriamo gli angoli nascosti di San Bartolomeo al Mare, tra borghi, orti, chiesette e campagne, per apprezzare anche in inverno le borgate e gli scorci nascosti, che regalano sensazioni e emozioni in ogni stagione.
  • Distanza 8,5 km - Dislivello 150 m - Durata 3 ore - Difficoltà E.
  • Ore 10.00 - Cortile delle Scuole Elementari - Esibizione di Old Wild West. Balli country.
  • Dalle ore 10.00 alle ore 16.00 - Cortile delle Scuole Elementari - Laboratori “Guarda, prova, impara” a cura dell’Associazione culturale Val di Treu. Un’entusiasmante avventura nel mondo dei cibi con le storie di Chicchi, dalla conoscenza delle piante, ai prodotti agro alimentari, alla loro trasformazione. I bambini vengono coinvolti direttamente in diverse fasi del percorso, usando antichi strumenti.
  • Dalle ore 10.00 alle ore 16.00 - Cortile delle Scuole Elementari - Giochi in Legno con Mastro Geppetto.
  • Dalle ore 14.00 alle ore 16.00 - Piazza Aurora - Musica dal vivo con i Mercenari Rock Band.
  • Dalle ore 15.00 alle ore 17.00 - Piazza Rovere - Musica dal vivo con i Jokers.

Lunedì 3 febbraio

  • Dalle ore 10.00 alle ore 16.00 - Cortile delle Scuole Elementari - Laboratori “Guarda, prova, impara” a cura dell’Associazione culturale Val di Treu. Un’entusiasmante avventura nel mondo dei cibi con le storie di Chicchi, dalla conoscenza delle piante, ai prodotti agro alimentari, alla loro trasformazione. I bambini vengono coinvolti direttamente in diverse fasi del percorso, usando antichi strumenti.
  • Dalle ore 10.00 alle ore 12.00 - Cortile delle Scuole Elementari - Giochi in Legno con Mastro Geppetto.
  • Ore 14.30 - Cortile delle Scuole Elementari - Bolle giganti e spettacolo di magia con Magic Alex.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci