Imperia: avviata la somministrazione dell’antivirale Remdesivir per la cura di pazienti positivi al Covid19

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Imperia. L’ASL1 ha avviato la somministrazione del farmaco antivirale Remdesivir. La terapia infusionale, utilizzata per il trattamento della polmonite da Covid-19, è stata richiesta, ad oggi, per la cura di sei pazienti positivi ricoverati nel reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale di Sanremo.

L’utilizzo dell’antivirale, primo farmaco autorizzato dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) per il trattamento della malattia Covid-19, è stato fornito nell'ambito dell'Emergency Support Instrument (ESI) con richiesta motivata urgente direttamente ad AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) che gestisce 30.000 trattamenti per tutta Italia.

«Remdesivir è un farmaco antivirale sviluppato per il virus Ebola da Gilead USA, fin dai primi momenti della pandemia è stato considerato un farmaco molto promettente per il trattamento della polmonite da COVID-19. L’abbiamo richiesto inizialmente per due pazienti ricoverati presso l’ospedale di Sanremo con polmonite Covid-19 di recente insorgenza, caratterizzati entrambi da comorbidità, le cui condizioni cliniche sono già migliorate. Come previsto, è stata avviata l’infusione con terapia per 5 giorni. L’antivirale è stata nuovamente richiesto e somministrato successivamente anche ad altri quattro pazienti ricoverati presso il nostro reparto» spiega Giovanni Cenderello, Direttore S.C. Malattie Infettive ASL1.

Un altro passo avanti nella cura dei pazienti positivi al Covid-19 frutto del coordinamento tra professionalità interne ed esterne ad ASL1. «L’ASL1 si è attivata fin dall’inizio per garantire le terapie disponibili volte a supportare la cura dei malati di Covid19 grazie ad un lavoro di squadra tra varie professionalità con il supporto costante dell’Assessorato regionale alla Sanità e Alisa. Ciò è avvenuto per la raccolta e la somministrazione di plasma iperimmune in un’ottica di coordinamento regionale con il coinvolgimento del Centro Regionale del Sangue – Policlinico San Martino di Genova e in particolare i medici e i tecnici ASL1 di Rianimazione, Malattie Infettive, Pneumologia e del Centro Trasfusionale dell’ospedale di Imperia. Anche l’arrivo dell’antivirale Remdesivir è stato possibile grazie ad una sinergia con l’interessamento diretto della nostra Asl attraverso il reparto di Malattie Infettive in collaborazione con la Farmacia ospedaliera, il Pronto Soccorso, la Questura, la Prefettura e la Polizia Stradale» conclude il Direttore Generale di ASL1, Marco Damonte Prioli.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci