Condividi l'articolo

Chiappori: “Il miracolo è riuscito. […] L’evento è stato molto frequentato, ci sono stati visitatori provenienti da tutto il nord-ovest, abbiamo sentito parlare francese, inglese e tedesco”

Diano Marina. «Abbiamo voluto salvare Aromatica, abbiamo stretto i denti, ci siamo aggrappati con le unghie e il miracolo è riuscito». Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina, saluta così il successo, non scontato, della manifestazione che avrebbe dovuto svolgersi in aprile e che è invece andata in scena nello scorso week-end. «Nonostante l’emergenza sanitaria – prosegue Chiappori – e nonostante settembre non fosse il mese giusto, l’evento è stato molto frequentato, ci sono stati visitatori provenienti da tutto il nord-ovest, abbiamo sentito parlare francese, inglese e tedesco. Confermo che Aromatica è la manifestazione che ci caratterizza, che dà lustro ai nostri agricoltori, che mette in valore il prodotto eno-gastronomico, sulla quale continueremo ad investire».

Sulla stessa lunghezza d’onda le dichiarazioni di Enrico Lupi, Presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria e dell’Azienda speciale: «Iniziativa molto positiva nonostante le difficoltà – spiega – che ha ricevuto un ottimo gradimento da parte della città e di tutto il golfo dianese. Si sono riscontrate numerose presenze turistiche, gli operatori – spiagge, bar, ristoranti – sono molto soddisfatti. È stato aggiunto valore, anche se tutti privilegiano l’appuntamento primaverile e anche io sono d’accordo. La decisione di svolgere comunque Aromatica è stata molto saggia».

Le dichiarazioni istituzionali di Chiappori e Lupi confermano le impressioni raccolte sul percorso nel weekend, i visitatori – che hanno compreso le difficoltà organizzative dovute all’emergenza – hanno apprezzato i distanziamenti, i parafiato, l’obbligo delle mascherine. Ovviamente hanno preso d’assalto i banchi degli espositori, favoriti anche dall’apertura serale del venerdì e del sabato. «L’edizione 2020 ci ha lasciato anche tante indicazioni per le prossime – spiega Domenico Surace, Amministratore Unico della Gestioni Municipali, società pubblica che organizza Aromatica per conto del Comune di Diano Marina –. L’apertura serale e la presenza di artisti comici (ha avuto molto successo l’estemporanea presenza di Andrea Di Marco) sono stati esperimenti molto positivi e hanno dato modo di diluire le presenze sul percorso e anche di sdrammatizzare un po’. Il pubblico si è comportato molto bene, rispettando tutte le norme anti Covid-19. Questa era ovviamente la nostra principale preoccupazione».

Nelle prossime settimane il Comune di Diano Marina e Gestioni Municipali fisseranno la data della prossima edizione di Aromatica.

c.s.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici