Genova, viadotto: qualche ritardo sulla tabella di marcia ma la ricostruzione procede senza sosta

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Si conclude un’altra settimana senza che alcuna nuova campata del nuovo Viadotto Polcevera sia stata varata in quota. Gli impalcati elevati sono tre e in queste ore si sta lavorando sulle saldature di una delle parti già installate nonché all’assemblaggio a terra di alcune nuove campate. Lo fa sapere il consigliere comunale di Genova, Roberto Campi, attraverso il suo profilo Facebook.

A questo punto sfuma l’obiettivo di medio termine, quello del 31 dicembre, di montare tutti gli impalcati, esclusi quelli da 100 metri.

La prospettiva più alla portata e ragionevole resta quella di arrivare a fine anno con altri cinque impalcati, quindi 8 in tutto anziché 16, ma per averne la certezza occorrerà aspettare che mercoledì prossimo costruttori e progettisti presentino alla struttura commissariale un programma aggiornato.

Al momento solo i lavori di elevazione delle pile sono pienamente rispettati. Le campate varate, dal primo ottobre ad oggi, sono la 4-5, la 5-6 e la 6-7.

Le pile teoricamente già pronte per sostenere nuovi pezzi di ponte sono la 3 e la 4 insieme alle 7 e 8 nel cantiere di ponente, la 14 e la 15 su
quello di levante.

A terra si lavora sull’assemblaggio di due campate da 50 metri e su una da 100 metri, ma per far sì che l’avanzamento dei lavori non rallenti eccessivamente, rispetto all’obiettivo finale dell’inaugurazione nella primavera 2020, bisognerà lavorare contemporaneamente su di un maggior numero di componenti che, però, non sono ancora state consegnate da Fincantieri.

Una cosa è certa: il cantiere prosegue, neppure il maltempo aveva bloccato le opere, con i cantieri chiusi solo temporaneamente nel primo giorno di allerta rossa e anche nel periodo delle feste i lavori si fermeranno soltanto il 25 e il 26 dicembre.

I Numeri

Materiale e costi

  • 80.000 metri cubi il volume degli scavi
  • 67.000 metri cubi la quantità di calcestruzzo che verrà utilizzata
  • 9.000 tonnellate l’acciaio che verrà utilizzato per la struttura
  • 15.000 tonnellate l’acciaio per la carpenteria metallica
  • 202 milioni di euro il costo complessivo per la progettazione e la costruzione del viadotto
  • 12 mesi il tempo previsto per la costruzione del viadotto a partire dalla consegna delle aree
  • oltre 1000 persone coinvolte nelle attività dirette e indirette relative a progettazione e costruzione.

La tempistica del progetto

  • 18 dicembre 2018 - Fincantieri , attraverso la sua controllata Fincantieri Infrastructure, e Salini Impregilo costituiscono la joint-venture PERGENOVA
  • 21 gennaio 2019 - Firma del contratto unico, con distinte responsabilità, per la demolizione e costruzione tra Commissario, ATI demolitori e PERGENOVA.
  • 22 marzo 2019 - PERGENOVA dà il via alle attività propedeutiche per rendere agibile l’area del cantiere ai piedi del viadotto sul Polcevera, in vista dell’avvio dei lavori di costruzione.
  • 15 aprile 2019 - L’esecuzione del primo palo per la pila numero 6 dà il via alle attività di costruzione del nuovo ponte.
  • Maggio 2019 - Realizzati i pali di fondazione delle pile 5, 9 e 11.
  • Giugno 2019 - Realizzati i pali di fondazione delle pile 2, 3, 4 e i plinti delle pile 5 e 9.
  • 25 giugno 2019 - Gettata di calcestruzzo per la fondazione della prima pila (9) che sarà costruita.
  • Luglio 2019 - Realizzati i pali di fondazione della pila 7 e i plinti delle pile 4, 6 e 11. Inizia l’elevazione della pila 9.
  • 1 luglio 2019 - Arrivo dei primi elementi dell’impalcato.
  • Agosto 2019 - Realizzati i pali di fondazione delle pile 8,10 e 18 e i plinti delle pile 7 e 8. Si lavora alla paratia della spalla B. Inizia l’elevazione delle pile 5 e 6.
  • Settembre 2019 - Realizzati i pali di fondazione delle pile 12 e 15 e i plinti delle pile 3 e 10. Avviata l’elevazione della pila 4. Si lavora alla paratia della spalla della rampa di immissione a levante. Prosegue l’arrivo in cantiere dei conci in acciaio.
  • 1 ottobre 2019 - Varo in quota della prima campata (p5-p6).
  • 7 novembre 2019 - Varo in quota della seconda campata (p4-p5).
  • 18 novembre 2019 – Varo in quota della terza campata (p6-p7).

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci