Zuccarello: artigiano smaltiva illecitamente rifiuti edili, denunciato dai Carabineri

Ferrari Innovations

I carabinieri della Stazione Forestale di Zuccarello, hanno denunciato un artigiano, C.D., 33 anni, residente in Piemonte e temporaneamente domiciliato ad Erli, per abbandono e gestione illecita di rifiuti derivanti da attività di demolizione. L’indagine è stata avviata dai militari a seguito di un abbandono di un ingente quantitativo di inerti, quali mattonelle, mattoni, calce e cemento, avvenuto nella notte tra il 18 e il 19 ottobre, lungo la strada statale 582 Albenga-Garessio, poco prima del bivio per Castelvecchio di Rocca Barbena e per il quale, era stata inizialmente trasmessa informativa alla Procura a carico di ignoti. Dopo attenta attività di indagine, che ha portato anche al pedinamento del trasgressore e del suo veicolo, i militari hanno individuato il sito di produzione dei calcinacci e, dopo aver eseguito i riscontri del caso, hanno potuto accertare la provenienza dei materiali, corrispondenti con quelli prodotti dai lavori posti in essere da D.C..

Fondamentale è stata la collaborazione delle guardie volontarie della Federcaccia, che, con la loro attività hanno contribuito all’individuazione della persona identificata poi come l’autore dell’illecito.

Dall’attività è poi emerso che i lavori di manutenzione straordinaria dell’appartamento, situato a Loano e il cui proprietario risulta essere persona del torinese, consistenti in demolizioni e successive ricostruzioni di alcune tramezze, pavimenti e muri, erano stati realizzati in assenza di idoneo titolo edilizio. Infatti la nuova disposizione interna di pareti richiede la presentazione di una comunicazione inizio lavori asseverata (CILA). L’attività illecita è stata individuata dal personale della locale Stazione CC Forestale di Loano, competente per territorio e intervenuta inizialmente in supporto ai colleghi di Zuccarello. Hanno pertanto proceduto al sequestro del cantiere e a deferire all’A.G. il D.C. e Z.D. in qualità di esecutore materiale nonché il proprietario dell’immobile C.F. in qualità di committente.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci