Vado Ligure, sorpresi mentre si allontanano con moto rubate: due italiani in manette

Nella nottata i Carabinieri del N.O.R. di Savona, durante un controllo straordinario, hanno intercettato i due soggetti mentre a piedi spingevano i mezzi rubati poco prima sulla via Aurelia all’altezza dei Giardini a Mare di Vado Ligure

Profumeria Simonini

Sono due italiani, un uomo e una donna, 20 anni lui, 18 lei, entrambi già con pregiudizi specifici, le persone arrestate dai carabinieri della compagnia di Savona per aver rubato delle moto nel comune di Vado Ligure.

Nella notte i carabinieri di Savona mentre transitavano la via Aurelia in Vado Ligure, sono stati insospettiti da un gruppetto di ragazzi che spingevano delle moto, allora si sono fermati per controllarli e, alcuni di loro alla vista delle uniformi si sono dati alla fuga, mentre due sono stati tempestivamente bloccati. Dopo un rapido accertamento si è scoperto che le moto erano appena state rubate dal parcheggio presente nelle vicinanze.

A questo punto per T.K e F.F., entrambi della provincia di Milano, sono scattate le manette e l’accompagnamento presso le camere di sicurezza della caserma di Savona, in attesa del rito per direttissima previsto per la mattinata odierna.

Sono in corso da parte dei carabinieri le indagini per l’identificazione degli altri ragazzi datisi alla fuga.

La refurtiva recuperata è stata restituita ai proprietari.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi