Non si fermano all'ALT. Inseguimento dei Carabinieri

2 stranieri centauri in manette dopo un inseguimento tra Loano, Borghetto Santo Spirito e Ceriale.

Ferrari Innovations

È successo ieri pomeriggio. Una pattuglia di Carabinieri della Stazione di Loano, aveva intimato l’ALT a due nordafricani che procedevano ad alta velocità in sella ad un motociclo. I centauri Mohamed El Asri,19 anni, e Yassine El Matraq, di 22, alla guida di un Piaggio Runner, avevano però deciso di forzare il posto di blocco e di darsi pertanto alla fuga.

I Carabinieri, si erano quindi messi all’inseguimento del mezzo sospetto che continuava la sua folle corsa tra i comuni di Loano, Borghetto Santo Spirito e Ceriale. I “fuggitivi”, noncuranti di ciò, mettevano a serio repentaglio l’incolumità dei cittadini con una condotta di guida sconsiderata, al punto da collidere con un altro scooter condotto da una ragazza, fortunatamente senza causare feriti.

I due sul “Runner”, continuavano la fuga inseguiti dai militari a sirene spiegate, abbandonando il mezzo in una zona boschiva di Ceriale e proseguendo di corsa. I militari, aiutati anche da “Fiamma”, l’elicottero del 15° Nucleo Elicotteristi dei Carabinieri che si trovava già in volo addestrativo per il mantenimento delle qualifiche dei piloti contraendo in tal modo i tempi d’intervento che hanno permesso di dare precise indicazioni ai militari a terra. Giunta infine anche una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Albenga venuti di rinforzo per la cattura dei fuggiaschi.

I due nordafricani, venivano quindi ammanettati e condotti presso la caserma di Albenga. I due, dopo le operazioni fotosegnalamento, sono stati dichiarati in arresto per resistenza a pubblico ufficiale, mancata ottemperanza all’invito di fermo da parte della polizia (delitto previsto dal codice della strada) e omissione di soccorso. Risponderanno delle accuse stamattina in rito direttissimo davanti al Tribunale di Savona. Sono state inoltre contestate diverse infrazioni al codice della strada che hanno comportato, fra l’altro, il sequestro amministrativo dello scooter su cui viaggiavano.

(fonte: Compagnia Carabinieri di Albenga)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci