Loano: lotta allo spaccio. Carabinieri arrestano pusher nell’ambito dei controlli di parchi e giardini pubblici

Profumeria Simonini

Loano. I Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di una serie di controlli pianificati e volti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle aree ritenute più sensibili nel comune loanese, hanno messo a segno, ieri, un importante risultato specie nel più mirato contrasto allo spaccio dell’eroina nella riviera del ponente savonese. Durante il pattugliamento a piedi di un noto giardino pubblico i militari hanno notato uno scambio sospetto tra il pusher, un 45enne tunisino, già arrestato più volte dai Carabinieri per reati in materia di droga, e l’acquirente, un trentenne di Loano.

I Carabinieri loanesi, sono immediatamente intervenuti a bloccare i due, subito dopo la cessione di una dose di eroina (circa 3 grammi di stupefacente). Entrambi sono stati perquisiti. Sul pusher venivano trovate ulteriori dosi di eroina e un centinaio di euro, denaro ritenuto provento dei guadagni illeciti della giornata e pertanto sequestrati insieme alla droga.

Il “cliente” loanese sarà segnalato all’Ufficio Tossicodipendenze della Prefettura di Savona che procederà a termine di Legge contro il consumatore di droga.

Lo spacciatore è stato dichiarato in arresto per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. I Carabinieri hanno pertanto provveduto a rinchiuderlo nelle camere di sicurezza della Compagnia di Albenga da dove poi sarà trasferito nel corso della mattinata per la presentazione all’udienza di convalida ed il rito direttissimo presso il Tribunale di Savona.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi