Loano: barista scopre la moglie con l’amante. Intervengono i Carabinieri e finisce in manette

Profumeria Simonini

Mercoledì notte, per le vie di Loano (SV), un barista 31enne di origine bulgara ha sorpreso la propria moglie, una 30enne cubana, a bordo di un furgone guidato da un loanese di 43 anni.

L’uomo, acciecato dalla gelosia, si è messo subito all’inseguimento del mezzo, riuscendo a raggiungerlo sul tratto loanese della via Aurelia.

Sceso dalla macchina con una mazza da baseball ha iniziato a colpire prima il parabrezza del furgone, infrangendolo, poi si è scagliato sul presunto amante della moglie, colpendolo ripetutamente sul volto.

Il loanese è stato soccorso nell’immediatezza da una guardia giurata in servizio che accortosi della dinamica ha subito chiamato il 112. I Carabinieri del vicino Comando Stazione di Borghetto Santo Spirito sono giunti dopo un paio di minuti ed hanno provveduto a bloccare l’uomo in stato di forte agitazione psicofisica, disarmandolo immediatamente. Dopo averlo ammanettato lo hanno dichiarato in stato di arresto per lesioni personali aggravate e danneggiamento aggravato.

Il conducente del furgone, trasportato in ambulanza presso l’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, riporterà solo alcune escoriazioni al volto ed alla testa giudicate guaribili in 7 giorni. La moglie sudamericana è rimasta illesa.

Il bulgaro è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi