I Carabinieri Forestale e i Carabinieri Territoriale sono risaliti al responsabile dell’incendio boschivo del 24 marzo a Millesimo

Profumeria Simonini

La Stazione Carabinieri Forestale di Cosseria (SV) e la Stazione Carabinieri Territoriale di Millesimo (SV), dopo le indagini svolte, hanno accertato che l'incendio boschivo accaduto il 24 marzo scorso a Millesimo, in Loc. Piangiaschi, è stato causato da un abbruciamento di residui vegetali che si è propagato al bosco sovrastante. Le fiamme avevano bruciato circa 1100 metri quadrati di bosco con prevalenza di querce.

Il responsabile è stato deferito all'Autorità Giudiziaria e anche sanzionato per 2064 Euro in quanto, per il perdurare della carenza di piogge, dal 20 marzo 2019 la Regione Liguria ha decretato lo Stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi e durante tale periodo vige il divieto di bruciare residui vegetali in prossimità di formazioni forestali ovvero a distanza inferiore di 50 metri dal bosco.

L'abbruciamento di residui vegetali, compiuto senza attenzioni o cautele, è tra le principali cause di incendi boschivi, e chi lo effettua durante lo Stato di grave pericolosità, decretato dalla Regione, rischia anche la sanzione di 2064 Euro.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi