Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Carabinieri: servizio straordinario di prevenzione ad Albenga. “Sorvegliate Speciali” le frazioni di San Fedele e Lusignano

Tempo di lettura: 2 minuti

Il bilancio: 2 arrestati, 2 denunciati, 136 persone controllate sequestrato 1 oltre un etto di droga tra cocaina e hashish.

Albenga. Nel corso della serata di ieri e per tutta la notte, è stato messo in atto un servizio coordinato ad “alto impatto” disposto dalla Compagnia Carabinieri di Albenga, nel territorio del Comune di Albenga, attraverso il quale è stato intensificato il controllo dei principali assi viari di accesso alla Città e le strade di collegamento con le frazioni. Ancora una volta “sorvegliate speciali” sono state le zone di Lusignano e San Fedele d’Albenga. Le frazioni sono state passate al setaccio ed un controllo particolare è stato rivolto all’ex convento delle suore.

Sono stati effettuati numerosi posti di blocco e pattugliamenti con militari in borghese ed in uniforme supportati costantemente da due unità cinofile specializzate “Artur” ed “Ahmic”. Il primo addestrato alla ricerca di sostanze stupefacenti, il secondo con funzioni di ricerca catturandi ed inseguimento dei malviventi.

I Carabinieri hanno anche svolto un vero e proprio servizio di prossimità, bussando in molte case e prendendo contatti con i proprietari per dare il senso della vicinanza ed anche per ricevere eventuali osservazioni o suggerimenti.

Il servizio ha poi riguardato Piazza del Popolo e le vie maggiormente interessate dai fenomeni criminali. Qui sono state controllati e generalizzati molti cittadini extracomunitari.

Il bilancio di questa attività di contrasto ai furti in abitazione, allo spaccio di stupefacenti, al degrado e più in generale al crimine diffuso, registra l’arresto di 2 persone, 2 denunciati in stato di libertà per violazione alle leggi speciali, 1 etto di droga tra cocaina ed hashish e 350 euro, come provento di guadagni illeciti.

GLI ARRESTATI

Un cittadino marocchino di anni 51, durante le numerose perquisizioni con il supporto delle unità cinofile in Piazza del Popolo è stato trovato in possesso di un panetto per un peso di 100 grammi di hashish e banconote per complessivi 350 euro ritenuto provento dell’illecito guadagno derivante dalle continue cessioni di droga in quella zona. L’uomo è stato condotto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa di essere presentato in rito direttissimo presso il Tribunale di Savona.

Un cittadino cileno di 35 anni è stato controllato ed arrestato dai militari durante un posto di blocco in viale Pontelungo perché colpito da un ordine di cattura per l’espiazione della pena di quasi 10 anni di reclusione per la commissione di numerosi reati contro il patrimonio (furti e ricettazioni) commessi nelle province di Bergamo Savona tra il 2009 ed il 2018. L’uomo è stato accompagnato dai Carabinieri della locale stazione al carcere di Imperia ove dovrà scontare la sua pena.

DENUNCE IN STATO DI LIBERTA’

In via del Roggetto è stato denunciato un soggetto marocchino di 29 anni poiché alla vista dei militari è fuggito lasciando a terra 20 grammi di cocaina suddivisa in dosi. Il fuggitivo, tuttavia, essendo ben noto ai Carabinieri, poiché arrestato svariate volte per lo stesso reato, è stato denunciato utilmente all’Autorità Giudiziaria.

In frazione San Fedele di Albenga i Carabinieri hanno denunciato per la violazione del divieto di dimora nel Comune di Albenga imposto dal Questore di Savona, un giovane marocchino che transitando in bicicletta verso Albenga è incappato nel posto di blocco.

Con il supporto delle unità cinofile, sono è stato ispezionato l’ex collegio delle Suore Orsoline di San Fedele, che è risultato vuoto e con i varchi di accesso chiusi dalla società proprietaria dell’immobile. Al termine dell’incursione nello stabile, l’immobile è stato nuovamente messo in sicurezza con nuove misure atte ad impedirne l’accesso.

c.s.

image_pdfConserva l\'articoloimage_printStampa l\'articolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: