Albenga e Borghetto Santo Spirito: tre persone arrestate nella maglia dei controlli del territorio

Profumeria Simonini

Nel corso degli ultimi giorni, nell’ambito di mirate operazioni di servizio messe in atto dalle Stazioni Carabinieri della Compagnia ingauna sono stati effettuate numerose perquisizioni che hanno condotto ad alcuni importanti risultati. Sono 3 gli arresti dai militari dell’Arma operati in flagranza o in esecuzione ad ordinanze dell’Autorità Giudiziaria.

Nella rete dei controlli sono finiti:

  • un albenganese 46enne, che è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Stazione ingauna poiché colpito da ordine di cattura per l’espiazione della detenzione domiciliare per 2 anni di reclusione in regime di detenzione domiciliare per reati di usura ed estorsione commessi nella provincia savonese tra il 2014 ed il 2015;
  • un 44enne tunisino, pregiudicato, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Borghetto Santo Spirito poiché colpito da ordine di carcerazione emesso dall’Autorità Giudiziaria di Trento dovendo espiare la pena della reclusione in carcere per quasi 2 anni di reclusione per reati connessi a norme sull’immigrazione; Lo stesso è stato arrestato anche per un furto di un portafoglio commesso ai danni di un’anziana lo scorso 19 febbraio nelle vie di Albenga;
  • un 46enne tunisino, pregiudicato, è stato arrestato sempre dai Carabinieri di Borghetto Santo Spirito perché non ha ottemperato all’ordine di lasciare il territorio italiano fornendo false generalità per eludere i controlli di polizia.

L’attività di controllo sistematico del territorio ed il contrasto ai fenomeni di degrado urbano, resterà costante con il supporto di unità specializzate e l’impiego di personale in borghese, riferiscono in una nota i Carabinieri ingauni.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Borghetto Revisioni