Albenga: controlli notturni sul territorio per la prevenzione delle “Stragi del sabato sera”

8 pattuglie, 2 arrestati, 16 denunciati, 14 patenti ritirate. Unità cinofile in azione.

Profumeria Simonini

Albenga. Ieri notte, nell’ambito dei servizi pianificati di pattugliamento “ad alto impatto” disposti per il contrasto al crimine diffuso nonché per la prevenzione delle “stragi del sabato sera”, proprio a rimarcare la necessità di raggiungere un divertimento sano ed ordinato nel rispetto delle regole, 8 pattuglie di Carabinieri e 2 unità cinofile, hanno costituito dispositivi di controllo nella Città di Albenga, presidiandone i principali assi viari specie nella zona delle discoteche e della movida ingauna, a Vadino.

I controlli a tappeto hanno, ancora una volta, consentito di controllare e perquisire le persone ritenute sospette. Oltre 313 soggetti identificati e sottoposti alla prova del precursore e/o dell’etilometro con altrettanti veicoli sottoposti a verifica o ispezionati dalle unità cinofile specializzate. 16 denunciati per reati vari di cui 8 per reati inerenti il codice della strada. 14 le patenti ritirate a causa dell’assunzione di bevande alcoliche alla guida del mezzo.

I controlli del territorio hanno quindi consentito di identificare e denunciare in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Savona:

  • 8 uomini e donne di età compresa tra i 23 ed i 53 anni per guida in stato di ebbrezza alcolica con un tasso alcolemico penalmente rilevante e ritiro immediato della patente di guida;
  • 8 uomini e donne di età compresa tra i 24 ed i 47 anni, tra cui 4 stranieri sono stati denunciati per vari reati previsti dal codice penale e dalla legislazione speciale.

Nel corso della notte il massiccio dispositivo di controllo messo in campo dai Carabinieri territoriali e dalle unità cinofile del Nucleo CC di Villanova d’Albenga (SV) ha consentito di poter fermare e sottoporre mediante apparati etilometri ogni conducente di veicolo proveniente dalle vicine discoteche, registrando un dato comunque generalmente rassicurante, circa la consapevolezza dell’importanza di un’educazione stradale sentita dalla maggioranza di residenti e vacanzieri controllati. Infatti nonostante 14 cittadini (liguri, lombardi e piemontesi) siano stati rigorosamente sanzionati con il ritiro della patente di guida, gli altri 137 sottoposti ad analoghi controlli erano assolutamente sobri pur avendo passato “dichiaratamente” la serata in discoteca.

È stata proprio la cinturazione di un intero settore della frazione Vadino, a consentire ai Carabinieri di bloccare un’autovettura segnalata quale oggetto di furto e denunciata due giorni prima a Borghetto S. Spirito. A bordo cinque soggetti di origine tunisina sono stati perquisiti e portati in caserma per accertamenti. L’autovettura è stata ovviamente restituita al legittimo proprietario. A carico del conducente un tunisino di 37 anni è stata formulata l’accusa di ricettazione, ed è stato denunciato alla procura di Savona, un passeggero suo connazionale di 42 anni è stato arrestato poiché colpito da ordine di cattura per reati in materia di spaccio di sostanze stupefacente, commessi a Sanremo nel 2016. Dovrà scontare oltre due anni di carcere. Un terzo è stato denunciato per non aver ottemperato all’ordine dei Questore di Imperia di uscire dallo Stato.

Un albenganese di 55 anni, residente a Borghetto S. Spirito (SV) è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Borghetto, per atti persecutori nei confronti della sorella, avendo violato la prescrizione del divieto di avvicinamento cui era sottoposto.

Gli arrestati sono stati entrambi accompagnati nel carcere imperiese.

Sequestrate anche modiche quantità di ecstasy e hashish a seguito dei controlli operati dalle unità cinofile nei confronti dei giovani avventori delle discoteche a bordo degli autobus della linea TPL della tratta Andora-Albenga che non sono stati sottratti alle ispezioni del servizio coordinato dei Carabinieri ingauni. Segnalati alla Prefettura i consumatori di droga.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi