SAVONA: Disattivati gli autovelox "contestati" sulla SP6 e la SP42

Presieduta dal Prefetto si è svolta, in data odierna, presso questa Prefettura, una riunione avente ad oggetto l’esame delle problematiche connesse al posizionamento degli autovelox da parte dell’Amministrazione Provinciale lungo la SP 6 e la SP 42.

Nel corso della riunione, cui hanno partecipato il Presidente della Provincia, i Sindaci di Albenga, Casanova Lerrone, Cengio, Cosseria, Garlenda, Ortovero, Villanova d’Albenga e i rappresentanti delle Forze di Polizia, sono state discusse, in un’ottica di sinergica collaborazione tra tutti i rappresentanti delle Istituzioni, le varie questioni inerenti l’attivazione delle apparecchiature per il rilevamento della velocità.

In aggiunta all’unanime riprovazione per le minacce subite dalla Presidente della Provincia, è stata condivisa la necessità di effettuare un’ulteriore verifica relativa agli aspetti sostanziali e formali dei numerosi accertamenti effettuati.

L’Amministrazione Provinciale, pertanto, riscontrerà le varie osservazioni formulate.

In particolare, verranno vagliate la possibilità di un innalzamento dei limiti di velocità, l’esatto posizionamento degli autovelox in conformità alle disposizioni contenute nel Decreto Prefettizio di autorizzazione e alle tipologie delle strade interessate, la corretta apposizione della segnaletica di preavviso e la legittimità formale dei verbali notificati.

L’Osservatorio Permanente sull’incidentalità stradale costituito presso questa Prefettura procederà, quindi, all’esito dei predetti riscontri, ad una ulteriore verifica tecnica in merito alla sussistenza dei requisiti previsti dalla normativa vigente per l’installazione degli autovelox lungo i predetti tratti di strada.

Il Presidente della Provincia ha assicurato che nelle more di tali accertamenti l’attività di contestazione delle violazioni sarà sospesa.

C.S.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.