Risarcimenti dei danni alluvionali, Mai: "A breve le ricognizioni sul territorio"

L'assessore: "Il dipartimento nazionale della Protezione civile ha preso atto delle nostre segnalazioni". I sopralluoghi sono propedeutici all’erogazione dei contributi a favore di soggetti privati, attività economiche, produttive e agricole.

Un passo in avanti sul fronte dei risarcimenti per gli agricoltori le cui attività sono state danneggiate dall'alluvione del 2014.

"Il dipartimento nazionale della Protezione civile - spiega l'assessore Stefano Mai - ci ha comunicato la disponibilità a fare le preannunciate ricognizioni sul territorio, propedeutiche all’erogazione dei contributi a favore di soggetti privati, attività economiche, produttive e agricole. Inoltre, il dipartimento ha preso atto della rendicontazione analitica dei danni inviata dalla Regione Liguria con una stima dei volumi delle risorse necessarie al risarcimento".

"Arrivati a questo punto – conclude l’assessore Mai – mi aspetto, nell’interesse dei nostri agricoltori, che i parlamentari e i consiglieri del Pd remino dalla stessa parte per il bene del territorio ligure e si uniscano al nostro pressing sul governo affinché inserisca nella legge di Stabilità adeguati stanziamenti per il risarcimento dei danni, attesi da ormai due anni".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.