Raddoppio FS, Liguria tra caos e disagi a partire dal 2 di novembre

Nessun treno in transito tra Ventimiglia e Alassio sino al 10 dicembre.

Tre fasi con interruzione progressiva delle linee nella tratta da Ventimiglia ad Albenga. Questo il piano verso l'ultimazione del raddoppio ferroviario fra San Lorenzo e Andora, con l'apertura, l'11 dicembre, giorno di attivazione del nuovo orario invernale, del nuovo tratto a monte.

L'assessore regionale ai Trasporti, Gianni Berrino, assieme ai tecnici e dirigenti delle Ferrovie ha spiegato che si è cercato di ridurre al massimo i periodi di black out: "Nel nostro primo incontro l’interruzione ferroviaria per lavori sarebbe dovuta durare più di 50 giorni, che sono scesi a 41 grazie alla riprogrammazione delle opere da parte di Rfi, inglobando anche il rifacimento del ponte sul rio Borghetto a Bordighera e il raccordo tra l’attuale linea e il raddoppio S- Lorenzo-Andora. Da mesi stiamo incontrando il Comitato dei pendolari del Ponente, il Provveditorato e varie aziende per capire i flussi di viaggiatori. Diversi enti, come il Comune di Sanremo, avevano chiesto che nello stop non fosse compreso il ponte dell’8 dicembre, tradizionalmente molto produttivo, ma non è stato possibile per problemi di tempistiche. È stato però “salvato” il ponte dei Santi".

"Tre fasi - illustra Marco Della Monica, della direzione regionale di Trenitalia - La prima, dal 2 al 10 novembre, con il blocco per lavori della galleria di Capo Mele dove ci sarà anche il risanamento dei binari, prevede l’interruzione da Diano ad Albenga, e tra Ventimiglia Bordighera per opere su rio Borghetto a Bordighera. Saranno assicurati sei coppie di treni al giorno fra Taggia e Diano, e 8 fino a Bordighera. Saranno operativi bus sostitutivi, con una media giornaliera di 140 corse, che sfrutteranno quasi sempre l’autostrada: sarà possibile salirvi soltanto se muniti di biglietto ferroviario. I pullman, che seguiranno i percorsi Sanremo-Bordighera-Ventimiglia-Albenga, Diano Marina-Albenga, Sanremo-Taggia-Albenga e Imperia-Albenga, si attesteranno ad Albenga, arrivando dieci minuti prima della partenza dei treni."

"Nella seconda fase, - prosegue Della Monica - dall’11 al 27 novembre, l’interruzione andrà da Diano ad Albenga, con 14 coppie di treni giornalieri fra Ventimiglia e Diano dalle 5,12 alle 20.46, bus sostitutivi Bordighera/Ventimiglia-Albenga, Sanremo/Taggia-Albenga, Imperia-Albenga e Diano-Albenga."

"Nella terza, - conclude il dirigente regionale - dal 28 novembre al 10 dicembre, lo stop sarà totale tra Alassio e Ventimiglia, con bus Sanremo-Taggia-Albenga, Imperia-Albenga e Imperia-Diano Marina-Albenga".

Sul sito www.trenitalia.it, al numero verde 800-098781 o 010-2744458, sui quadri murali e nelle locandine in stazione sarà possibile avere ulteriori informazioni.

L’inaugurazione del raddoppio ridurrà i tempo di percorrenza di 9 minuti sui regionali veloci Ventimiglia-Genova, 13-15 sui regionali normali tra Ventimiglia e Savona.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.