Albenga Convegno Piano Casa

Marco Scajola illustra il Piano casa "sviluppo e occupazione, non c'è eccessiva cementificazione"

Le “istruzioni” per l'uso del Nuovo Piano Casa spiegate direttamente dall'Assessore regionale all'Urbanistica Marco Scajola e del Direttore del Dipartimento regionale Pianificazione territoriale urbanistica Arch. Pierpaolo Tomiolo.

Marco Scajola illustra il Piano casa "sviluppo e occupazione, non c'è eccessiva cementificazione": video #1 To see this video you need Javascript to be enabled. Click the image to open the video's page.

L’incontro, svoltosi nella sala San Carlo di Albenga ed organizzato dal Consigliere provinciale di Savona e capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale ad Albenga Eraldo Ciangherotti in collaborazione con il gruppo consigliare comunale della Lega Nord di Rosy Guarnieri e Cristina Porro e con i Club Forza Silvio della provincia di Savona, ha visto l'Assessore regionale all'Urbanistica Marco Scajola e del Direttore del Dipartimento regionale Pianificazione territoriale urbanistica Arch. Pierpaolo Tomiolo spiegare il Nuovo Piano Casa agli “addetti ai lavori” Ingegneri, Architetti, Geologi e Geometri ma anche i comuni cittadini così che potessero prendere dimestichezza con lo strumento recentemente adottato dalla Regione.

Ad aprire l'incontro è stato Angelo Vaccarezza Consigliere regionale capogruppo di Forza Italia: "La scelta delle precedenti amministrazioni regionali è stata quella del "Per non sbagliare non fare", salvo poi fare poco e male. Il Piano casa ne è stata la cartina di tornasole, ci hanno provato e non ci sono riusciti. Il Piano casa non prevede nuovi volumi, prevede di riqualificare."

Spiega Marco Scajola: "Noi abbiamo ereditato una situazione dell'edilizia che è ferma. Non dimentichiamo che in Liguria ci sono circa 4 mila persone purtroppo disoccupate dall'edilizia che non sta funzionando. Il piano casa è uno strumento importante. È stato studiato nel 2009 dall'allora Governo Berlusconi per rilanciare l'edilizia e dare la possibilità alle famiglie, perché è stato studiato per le famiglie, di riqualificare l'esistente, perché il piano casa, alla faccia dei signori che devono sempre fare polemica, non è nuova cementificazione, ma è riqualificazione dell'esistente. Si lavora sul costruito. si butta giù quello che non serve più."

"Siamo soddisfatti - dichiara il Consigliere provinciale di Forza Italia Eraldo Ciangherotti - che con Giovanni Toti presidente della Regione Liguria dall'11 giugno scorso, in 130 giorni, sia stato approvato uno strumento di legge che certamente darà una bella boccata di ossigeno al mondo che ruota intorno al mattone. Mi riferisco ai liberi professionisti che pagano di tasca loro la crisi economica dell'immobile, mi riferisco alle imprese edili che hanno dovuto lasciare a casa tanti operai ed artigiani. Con questo nuovo strumento si muove l'economia locale, perché innanzi tutto non vi è più quel senso di precarietà che caratterizzava il piano casa berlusconiano del 2009 e che lasciava tutti col fiato sospeso nell'attesa di una proroga."