Magliolo, continuano le ricerche ma si infittisce il mistero sulla scomparsa del carabiniere Luca Catania (aggiornato)

Le ricerche proseguono anche con una medium, ma si indaga sul motivo che presumibilmente ha spinto Luca Catania a cambiare radicalmente vita o a compiere un gesto estremo.

Aggiornamento 13/10 ore 19,54: Sospese le ricerche di Luca Catania, carabiniere 46enne allontanatosi venerdì mattina dalla propria abitazione, questo quanto stabilito durante il tavolo tenutosi oggi in Prefettura.

Le ricerche, andate avanti per giorni senza alcun esito, date le precarie condizioni meteo, vengono sospese almeno per i prossimi giorni mentre proseguono le indagini di polizia attraverso l'analisi di tabulati conti e sentendo possibili testimoni.

Non si esclude che, quando le condizioni meteo lo permetteranno, sarà disposto un passaggio con l'elicottero dei Carabinieri per scandagliare ulteriormente Magliolo e dintorni.

12/10 ore 17,06: Il mistero si infittisce attorno alla scomparsa di Luca Catania, le ricerche partite all'indomani del suo allontanamento da casa, al momento non hanno dato alcun esito, nonostante il paese sia stato setacciato palmo a palmo, da 15 squadre di carabinieri, volontari, protezione civile, guardie forestali alle quali si stanno avvicendando squadre provenienti da La Spezia, Tigullio, Ventimiglia, Genova, Savona e Finale Ligure e la Delegazione Speleologica del CNSAS su un vasto raggio.

Magliolo, continuano le ricerche ma si infittisce il mistero sulla scomparsa del carabiniere Luca Catania: video #1 To see this video you need Javascript to be enabled. Click the image to open the video's page.

Anche una medium, specializzata in questo genere di casi, è stata ingaggiata per cercare di mettere i ricercatori sulla pista giusta. La donna, arrivata sul posto, ha perso contatto con la zona ed ha potuto indicare ai ricercatori un'area precisa, oggetto di immediate ed approfondite verifiche, senza però purtroppo produrre alcun risultato.

La speranza di ritrovarlo sano e salvo resta, ma mentre cala un'altra notte di ansia, col presidio di soccorso UCL di Savona sempre attivo, si indaga sul motivo che presumibilmente ha spinto Luca Catania, appuntato dei carabinieri, padre di un adolescente, impegnato presso il Comune di Magliolo e sempre disponibile per gli altri, a cambiare radicalmente vita o a compiere un gesto estremo.

Nessuna pista è trascurata, con l'investigazione di ogni particolare assieme alle ricerche che riprenderanno all'alba e proseguiranno fino a giovedì, quando in Prefettura si deciderà su come procedere.

Al vaglio anche i filmati delle telecamere di video sorveglianza, ma soprattutto l'appello alla piena collaborazione, per segnalare una possibile traccia di Luca Catania.