L'Orco della porta accanto

Molto conosciuto nella cittĂ  del Muretto conquista la fiducia della piccola vittima e dei genitori.

Capaci di conquistare la simpatia e la fiducia delle loro piccole vittime e dei loro genitori. Amici ideali: pazienti e generosi.

Sono i mostri della nostra era, resi vivi da una chat o incontrati davanti alla scuola o al parco. L'orco della porta accanto, come è accaduto ad Alassio, in provincia di Savona, (ma può succere ovunque..come già successo in altre parti del mondo nella speranza che sia l'ultima) dove le attenzioni dedicate da un settantenne, dal passato apparentemente irreprensibile, stimato e molto conosciuto nella cittadina del Muretto, ottenuta la fiducia dei genitori, lasciato solo con la piccola vicina di appena 7 anni, si è trasformato nell'orrendo nemico, abusandone sessualmente, in un gioco di relazione proibita, confessata dalla bambina ai genitori, in una confidenza ingenua che, se pure un anno dopo dall'accaduto, ha portato alla luce gli incresciosi fatti.

Le indagini, subito scattate dopo la denuncia depositata dai genitori, hanno raccolto una serie di elementi a conforto della scabrosa vicenda che, purtroppo, lascerà, inevitabilmente, i suoi effetti negativi, costituendo però un ennesimo esempio di quanto siano pericolosi alcuni rapporti di conoscenza , forse superficiale o non sufficientemente soppesati, che nascondono una parte segreta.

Grazia Noseda

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.