Lieto fine per il fagiano di Loano

Il volatile sta bene. Solo un po’ spaventato e con un paio di piume rotte.

Loano. Recuperato stamane, il fagiano che da domenica mattina stazionava nella Chiesa di San Giovanni Battista a Loano, è stato portato nel rifugio dell’ENPA di Leca d’Albenga.

Il pennuto era entrato in Chiesa nella giornata di domenica e, nonostante i ripetuti tentativi da parte di Don Edmondo, parroco di San Giovanni Battista, di dare libertà al fagiano, questi alla fuga ha preferito la calda accoglienza della Chiesa e dei suoi fedeli.

Catturato nella serata di ieri, dopo la messa delle 18.00, ed avvisata la Polizia Municipale, il fagiano è stato parcheggiato in attesa di venire prelevato questa mattina da un responsabile dell’ENPA.

Lieto fine, quindi, per il volatile che ora verrà curato e rifocillato a dovere, prima di ripartire, probabilmente, per i boschi di Upega.