La Spezia, incidente sul lavoro in Arsenale: operaio perde 4 dita

Colpito da portellone mentre lavorava su nave scuola Vespucci

La Spezia. Grave incidente sul lavoro nella tarda mattinata di oggi all'interno dell'Arsenale militare marittimo di La Spezia. Un operaio di 40 anni è stato trasportato d'urgenza in ospedale dopo che un portellone lo ha colpito ad una mano, mentre lavorava sulla nave scuole Amerigo Vespucci. L'uomo ha poi subito l'amputazione di quattro dita della mano.

"In un anno - ha sottolineato in una nota la Fiom Cgil di La Spezia - è già il secondo incidente sul lavoro su navi militari, per fortuna questo ultimo non mortale ma comunque di estrema gravità. Pretendiamo dalla Marina il massimo rispetto delle norme di sicurezza e che vigili con attenzione assoluta sulle procedure adottate dalle ditte appaltatrici".

"Come Fiom - conclude la nota - esprimiamo la massima solidarietà al lavoratore colpito e alla sua famiglia, e diciamo fin da ora che saremo al suo fianco, anche attraverso le vie legali, per vedere riconosciuti in pieno i suoi diritti".

(fonte: Askanews)