Imperia: attentato finito in tragedia. Muore un 19enne

Obiettivo degli attentatori una sala scommesse. Gli inquirenti hanno trovato un piede di porco e una tanica di benzina.

Un attentato finito in tragedia, la causa dell’esplosione che ha sventrato il piano terra di un palazzo in via del Collegio nel centro di Oneglia e che è costata la vita a un 19enne, riducendo in fin di vita un altro giovane.

Secondo una prima ricostruzione due giovani di origine albanese poco dopo le tre del mattino si sono introdotti all’interno di una sala scommesse di via del Collegio con l’intento di compiere un attentato incendiario. Tra le macerie sono stati trovati, infatti, un piede di porco e una tanica di benzina.

Uno dei due giovani albanesi, 19 anni, è morto sul colpo, mentre un secondo è riuscito ad uscire dalla sala scommesse e a trascinarsi sino in piazza Ulisse Calvi dove è stato successivamente soccorso e trasportato al Pronto Soccorso. Un terzo giovane, che faceva probabilmente “il palo”, è stato fermato accanto alla sua auto dalla Polizia e condotto in Questura. Interrogato dal Pubblico Ministero Roberto Cavallone ha confermato la dinamica dei fatti.