Genova: uccide moglie e figlie poi si toglie la vita

I motivi del tragico gesto in una lettera lasciata in casa.

Tragico risveglio per piazza Conti a Cornigliano dove, questa mattina verso le ore 7:00, un uomo ha esploso diversi colpi d'arma da fuoco contro la moglie e le due figlie di 12 e 14 anni, uccidendole, per poi telefonare ai colleghi poliziotti e raccontare loro ciò che aveva fatto, togliendosi infine la vita.

Questa sarebbe la prima ricostruzione dei fatti secondi gli inquirenti. L'uomo, Mauro Agrosì, 50 anni, poliziotto del reparto mobile di Bolzaneto, avrebbe lasciato una lettera dove spiega i motivi del suo tragico gesto.

Nella sua telefonata al 113, l'uomo avrebbe detto di aver ucciso tutta la sua famiglia e raccomandato ai colleghi agenti di andare a casa, dove avrebbero trovato la porta aperta.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.