Guardia di Finanza di Imperia

Gdf Imperia scopre maxi evasione da 4 mln su affitto posti barca

Nei guai oltre 200 persone: non dichiaravano i ricavi al fisco

La Guardia di Finanza ha scoperto una maxi evasione sulle locazioni dei posti barca nei principali porticcioli turistici della provincia di Imperia.

Durante una serie di controlli eseguiti tra il 2010 ed il 2015 nei porti di Sanremo Portosole, Marina degli Aregai e Marina di San Lorenzo, i finanzieri della sezione operativa navale di Imperia hanno individuato oltre 200 posizioni contributive di soggetti privati che avevano ricavato per anni consistenti rendite senza mai dichiarare nulla al fisco. Le accuse vanno dall'omessa dichiarazione dei redditi derivanti dall'affitto dei posti barca alla mancata registrazione dei contratti ed al relativo mancato versamento dell'imposta di registro.
Le posizioni contributive controllate, per un totale di circa 4.060.000 euro di redditi sottratti all'imposizione ed oltre 70 mila euro di imposte di registro evase, sono quindi state segnalate agli uffici competenti per l'emanazione dei relativi provvedimenti di accertamento volti al recupero delle somme dovute e all'applicazione delle relative sanzioni. Inizialmente nel mirino delle fiamme gialle erano finite soltanto persone residenti nella provincia di Imperia ma nel corso del 2015 i controlli sono stati estesi anche a quei soggetti che, seppur residenti in altre regioni, avevano nella loro disponibilità un posto barca nel ponente ligure e lo avevano affittato.

Durante i controlli sono stati inoltre individuati soggetti che avevano dichiarato redditi non congrui con la titolarità di un posto barca e con la disponibilità di una costosa imbarcazione o addirittura inferiori a quanto pagato per il canone di locazione.

(fonte: Askanews)