GDF, un arresto per traffico di tabacco da narghilè

Exstracomunitario tentava introdurre 150 Kg di tabacco gli avrebbe fruttato circa 15.000€.

Genova 21 febbraio 2016

Nel corso dei controlli effettuati nei confronti degli automezzi e dei passeggeri in transito nel porto cittadino, i militari della Guardia di Finanza e il personale dell’Ufficio delle Dogane di Genova 1 hanno individuato un cittadino extracomunitario, residente in Italia, mentre cercava di introdurre nel territorio nazionale, con la propria autovettura, un ingente quantitativo di tabacco. Il prodotto era nascosto nell’imbottitura dei sedili, all’interno della ruota di scorta e in alcuni bidoni di “cous cous”. L’intervento portava al sequestro di 147 kg di tabacco da narghilè, dell’autovettura utilizzata per il trasporto e all’arresto del responsabile. Il tabacco messo in vendita sul mercato illecito avrebbe fruttato circa 15.000 euro. Le navi passeggeri che sbarcano nel porto di Genova sono oggetto di costante monitoraggio da parte della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che, in comunità d’intenti, controllano con particolare attenzione tutte quelle “rotte sensibili” utilizzate sempre con maggiore frequenza per consumare traffici illeciti.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.