Furti nella Piana Albenganese

Albenga e il suo entroterra preso di mira dai ladri di appartamento

ALBENGA:

Non si arresta l'ondata di furti ad Albenga e il suo entroterra tra cui: Garlenda, Villanova, Casanova Lerrone, Testico.

Qualcuno spaventato ed esasperato dagli accadimenti si prepara persino all'uso delle armi, con fucili a portata di mano per la difesa in casa. Una situazione insostenibile, come riferisce anche Michele Volpati, sindaco di Casanova Lerrone, che Venerdì 8 gennaio, dalle ore 21 verrà discussa in una riunione, presso la sala del Consiliare del Comune di Casanova Lerrone, con la partecipazione del Comandante dei Carabinieri Maresciallo Cerruti. Proseguono, intanto, le ronde notturne a sostegno dell'ordine pubblico, con segnalazioni alle forze dell'ordine di eventuali sospetti.

Ed è di ieri, come comunicato dal comando della Stazione dei Carabinieri di Albenga, un altro arresto. Si tratta di un cittadino di origine marocchina, già noto alle forze dell'ordine per numerosi reati e spaccio di sostanze stupefacenti, che si è introdotto in una roulotte di un camping in Regione Vadino ad Albenga e da un finestrino, trafugando un coltello da cucina con una lama di 20 cm. Inseguito dal proprietario del camping tra le vie di Vadino è stato intercettato da una pattuglia dei carabinieri e tratto in arresto.

I Carabinieri della Stazione di Albenga (al secondo arresto in tre giorni), nel corso della notte, al termine degli accertamenti di rito e della completa ricostruzione dei fatti, hanno stretto le manette ai polsi di Yachini.R., che questa volta è accusato di furto aggravato. Il soggetto era stato arrestato l’ultima volta in piazza del Popolo lo scorso settembre. Anche in quell’occasione, il fermato aveva con se un coltello.