Due arresti nella notte a seguito dei controlli del territorio

Stanotte i Carabinieri della Stazione di Ceriale hanno tratto in arresto un cittadino albanese di 29 anni, N.M., artigiano, pregiudicato, poiché a seguito di controllo da parte dei militari in via Aurelia, nell’ambito di un posto di blocco sul tratto cerialese della via Aurelia, risultava colpito da Ordine di Cattura emesso cinque giorni prima dal Tribunale di Savona per la commissione di gravi delitti. Il soggetto dopo gli atti di rito è stato accompagnato nel carcere di Imperia in cui dovrà scontare la pena di 2 anni di reclusione.

Sempre nel corso della notte, i militari della Stazione Carabinieri di Borghetto S.Spirito, che insieme ai colleghi di Ceriale, hanno intensificato i controlli notturni, hanno arrestato in flagranza un operaio siciliano quarantanovenne, pregiudicato, che aveva appena aggredito, per futili motivi, la propria convivente, una brasiliana cinquantatreenne, e una sua connazionale cinquantenne che era accorsa in suo aiuto. La convivente, all’arrivo dei militari spiegava l’accaduto. E’ emerso poi che l’episodio si inserisce in un più ampio contesto di violenze pregresse ai suoi danni. Le donne sono state trasportate quindi all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, dove sono state riscontrate lesioni giudicate guaribili in 10 giorni di prognosi, per entrambe le malcapitate. I militari poi, a termine degli accertamenti sul caso, hanno dichiarato in arresto il convivente siciliano e rinchiuso nel carcere di Imperia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Dal Comando Compagnia Carabinieri di Albenga fanno sapere che quello di stanotte è il sesto caso di violenza di genere nel corso del mese. I responsabili sono stati tutti arrestati.