CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA INGAUNA

ALTRI 3 ARRESTI: PRESI I LADRI SPECIALIZZATI IN FURTI IN ESERCIZI COMMERCIALI.

Proseguono incessantemente i controlli del territorio dei Carabinieri della Compagnia di Albenga, specie in orario notturno. Questa notte, durante una mirata operazione finalizzata alla prevenzione e repressione dei furti in esercizi commerciali nel comune di Albenga, un dispositivo di militari in borghese della Stazione Carabinieri di Albenga, con il supporto di altre pattuglie di Carabinieri della Compagnia ingauna hanno consentito, mediante un appostamento dentro e fuori la sede della Lega Navale di Albenga, in Lungomare Doria, già vessata da precedenti ed analoghi furti, di arrestare in flagranza di reato due soggetti noti alle forze dell’ordine per la loro abitualità a delinquere V.S. 46enne originario di Torre del Greco (NA) e B.F. 25enne originario di Aversa, entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio e da anni residenti ad Albenga. Già in una recente occasione i militari si erano nascosti all’interno di un altro luogo “nevralgico” nel comune ingauno, lo Stadio del Nuoto, raccogliendone i frutti dopo aver stretto le manette ai polsi al ladro di turno. Questa volta è toccato ai due campani ma albenganesi d’adozione, a cui gli investigatori del N.O.R. stanno effettuando accertamenti in collaborazione con i colleghi del R.I.S. di Parma, tesi ad attribuire la responsabilità di precedenti furti della stessa indole commessi proprio nella zona ed in tempi peraltro recenti. Stanotte invece gli è andata male. I due malfattori sono stati infatti colti “con le mani nel sacco” mentre guadagnato l’accesso all’interno della sede, si apprestavano a forzare il distributore di bevande ma sono stati bloccati dai militari mentre uno dei due era ancora armato di arnesi, grimaldelli, cacciaviti e scalpelli, utensili trovati anche nel motociclo a bordo del quale sono arrivati insieme e, a mezzo del quale, avevano anche compiuto dei “giri d’ispezione” intorno al loro obiettivo, al fine di assicurarsi l’assenza di pattuglie di Carabinieri nei paraggi. I due, su disposizione del P.M. di turno dr. Giovanni Battista Ferro, risponderanno quest’oggi di furto aggravato in concorso e possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli. Tutto sotto sequestro anche lo scooter utilizzato per tentare il colpo.

In manette per maltrattamenti in famiglia, nella notte anche un 58enne, pregiudicato originario della provincia di Reggio Calabria ma residente a Pietra ligure. Non si dava pace per il termine della relazione sentimentale con l’ex coniuge e si era presentato in stato di ebbrezza a casa dell’ex moglie a Pietra Ligure, aggredendola nel tentativo di avere con lei un approccio. Fortunatamente la donna, accompagnata al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Santa Corona”, ha riportato lievi lesioni senza giorni di prognosi. L’ex marito è stato invece dichiarato in arresto dai Carabinieri di Pietra Ligure e accompagnato presso il Carcere di Imperia in attesa dell’ interrogatorio di convalida.

C.S.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.