Controlli dei Carabinieri: quando la sicurezza arriva dal cielo

Continuano i controlli sul territorio con pattugliamenti sia in divisa che in borghese e attraverso l'utilizzo di “Fiamma”, l’elicottero del 15° Eli-Nucleo Carabinieri di Villanova d’Albenga.

Continuano i controlli sul territorio posti in essere dai Carabinieri con pattugliamenti sia in divisa che in borghese e attraverso l'utilizzo di “Fiamma”, l’elicottero del 15° Eli-Nucleo Carabinieri di Villanova d’Albenga.

Proprio tale velivolo scatena la curiosità dei cittadini che osservano i voli a bassa quota e passaggi in alcune zone sensibili e spesso si chiedono se i Carabinieri siano alla ricerca di qualche fuggitivo.

Molti anche coloro che si chiedono se l'utilizzo dell'elicottero, in certi casi, non produca sprechi economici più che vantaggi operativi.

Ecco allora la necessità di fare chiarezza.

Il 15° Nucleo Elicotteristi di Villanova d’Albenga collabora in maniera attenta e puntuale con i Comandi territoriali dei Carabinieri presenti sull’intera regione ligure ed interviene prontamente, su chiamata delle centrale operative dell’Arma, in caso di necessità, quindi per la ricerca di malviventi in fuga specie in casi rilevante gravità. Significativa, a tal proposito, è stata l’efficacia dell’intervento dell’elicottero il 4 marzo dello scorso anno quando si levò prontamente in volo per la ricerca di due malviventi che avevano appena sparato nei vicoli del centro storico. L’attivazione immediata di “Fiamma” e il coordinamento sinergico dei militari dispiegati a terra, consentì la cattura dei fuggitivi individuati all’interno di alcuni rovi nel letto del fiume Centa, difficilmente “stanabili” se non con l’efficace utilizzo dell’ “occhio dell’elicottero” dal cielo.

Quando, invece, si parla di pattugliamenti ordinari occorre ricordare che, l'elicottero dei carabinieri come qualunque altro velivolo deve necessariamente effettuare un certo numero di ore di volo sia per l’addestramento del personale sia per la manutenzione tecnica dello stesso mezzo.

Pertanto al fine di ottimizzare la presenza nei cieli ingauni dell’elicottero, la Compagnia Carabinieri di Albenga indica, di concerto con quel Reparto, quali sono, di volta in volta, i luoghi più sensibili del territorio, selezionandoli attraverso un puntuale coordinamento info-operativo.

È evidente pertanto, che il territorio ingauno benefici indirettamente di questo speciale servizio di vigilanza dal cielo, proprio grazie alla fortunata dislocazione del 15° Nucleo Elicotteristi proprio nella vicina Villanova d’Albenga. Tutto ciò al fine essere ancora più utile per la tutela della sicurezza risparmiando, al contempo, le risorse disponibili.