I CARABINIERI DI ALBENGA ARRESTANO OMAR AZOIZI E MUSTAPHA ZIDOUNE DUE CITTADINI MAROCCHINI.

Lotta senza sosta, arrestati due cittadini marocchini sul lungocenta

Ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Albenga hanno arrestato Omar Azouzi. , trentenne marocchino, incensurato, residente ad Albenga, colto in flagranza mentre cedeva due dosi di cocaina ad un finalese di 44 anni. Da qui è scattata la perquisizione locale nell’abitazione del nordafricano in via Beffa, dove i militari hanno rinvenuto e sequestrato l’intero kit da “spacciatore provetto” (bilancino di precisione e varie buste di sostanze da taglio). Sequestrato anche denaro contante pari a circa 3000 euro ritenuto provento di attività illecita oltre ad ulteriori 10 grammi di hashish. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Genova-Marassi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua dunque, senza sosta, la lotta allo spaccio sulla piazza ingauna, ove i controlli sempre più stringenti e costanti portano a questi risultati. Da settimane infatti si alternano le forze dell’ordine nell’attività di controllo, prevenzione e contrasto nella Città di Albenga.

Sempre nel corso della serata di ieri i Carabinieri della Stazione ingauna, hanno arrestato Mustapha Zidoune marocchino quarantenne, che all’atto di un controllo sul lungocenta ingauno, risultava colpito da ordine di cattura per l’espiazione di oltre un anno di reclusione emesso dal Tribunale di Milano per reati commessi nel capoluogo lombardo. Nei vicoli di Albenga, durante l’attività di pattugliamento, veniva fermato un altro cittadino marocchino trentasettenne che, all’atto del controllo, risultava un rintraccio per la sua sottoposizione alla misura del divieto di dimora nella Provincia di Savona emesso dal Tribunale savonese, per reati afferenti lo spaccio di stupefacenti.

C.S.