BORGHETTO: La differenza che fa la qualitĂ 

BORGHETTO SANTO SPIRITO

“Il depuratore - dichiara l'azienda - ha funzionato a pieno regime, senza criticità di alcun genere, registrando portate nell’ordine di circa 17 mila mc durante i fine settimana di luglio e assestandosi con portate intorno ai 20 mila mc, nella settimana di Ferragosto. “ è quanto si apprende dalla relazione predisposta dalla direzione del depuratore consortile di Borghetto S.S., che sottolinea: ”Anche gli interventi sulla vasta rete fognaria dei 9 comuni gestiti, salvo alcune limitate eccezioni, sono risultati in diminuzione”.

Un bilancio di fine stagione in cui a dominare la scena, dunque, è il segno meno, ovvero meno interventi straordinario e meno criticità. Questo il risultato della fattiva collaborazione stretta fra la società partecipata e gli enti pubblici, per il miglioramento delle reti, che alla base vantano un impianto altamente tecnologico e automatizzato, sviluppato a membrane cave ultrafiltranti, preso a modello per corsi di formazione avanzati, rivolti a ingegneri e a gestori di impianti.

Un sistema, premiato a livello nazionale, affidabile e performante, che ha consentito campionamenti e prelievi, con referti sempre negativi, per tutti i comuni del comprensorio, gestito dalla Servizi Ambientali SpA, con pieno successo sulla balneabilitĂ  del nostro mare.

Dopo i recenti allacci di giugno, dei Comune di Pietra Ligure, compresi i reflui provenienti dai comuni di Giustenice e Tovo San Giacomo, che si aggiungono al comparto di levante, già operativo da due stagioni, proseguono le progettazioni e le opere per completare il collegamento al depuratore comprensoriale di tutti i comuni della Val Maremola, oltre all'adeguamento delle vasche site a Pietra Ligure, in via Crispi, ove è ubicato il vecchio impianto dei trattamenti primari , che serviranno per gestire i picchi dei reflui nei momenti di maggior afflusso turistico.

Si tratta di opere propedeutiche al prossimo collegamento dei comuni di Magliolo e Borgio Verezzi, quest'ultimo attualmente servito da un piccolo impianto di depurazione tradizionale posto al confine con Finale Ligure, così da completare l'allaccio di tutti i comuni soci di Servizi Ambientali SpA.

Occorre mettere in evidenza che, ad oggi, in Val Maremola, non tutti i reflui prodotti e colettati alla rete possono essere trattati dall'impianto di Borghetto Santo Spirito. E’ infatti ancora necessario realizzare, almeno in parte entro la prossima estate, una condotta da 450 mm, che dal confine di Pietra Ligure attraversi Loano fino al confine con Borghetto. Tali reflui sfruttano, infatti, le portate idrauliche residue della rete fognaria cittadina di Loano. Per quelli in supero, che ancora vengono trattati a Pietra Ligure si effettua una grigliatura e disoleatura, prima di essere scaricati in mare a 1.500 metri di distanza ed a 35 metri di profondità.

Ecco dunque l'utilizzo dei fondi della Servizi Ambientali SpA, ottenuti dalle tariffe di fognatura e depurazione, versate dagli utenti che consentiranno il perfezionamento degli interventi in essere e il perseguimento degli obiettivi in programma.

C.S.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.