Arresti per detenzione d'arma da fuoco a Pietra Ligure

Fermati e identificati dai Carabinieri, stranieri di origine albanese sono stati arrestati per possesso illegale d'arma da fuoco.

Questa notte verso l'1.00, l'ennesimo intervento dei militari dell'Arma dei Carabinieri, in un'operazione che rientra nel quadro di controllo e monitoraggio del territorio per la prevenzione e contrasto dei furti e rapine, che ha visto impegnate numerose pattuglie su Pietra Ligure, Loano, Borghetto Santo Spirito e varie arterie della via Aurelia, ha portato all'arresto di due cittadini di origine albanese domiciliati nel cuneese.

Fermati ad un posto di blocco al casello di Pietra Ligure mentre stavano per imboccare l'autostrada a bordo di una Ford Mondeo SW, Xketani Klodian albanese di 31 anni e Jerinic Slavisa serbo di 36 anni alla guida, hanno subito mostrato nervosismo, destando immediatamente l'attenzione dei militari dell'Arma che, alla richiesta dei documenti per i controlli di rito, hanno notato spuntare dal vano porta oggetti una pistola.

Subito fatti scendere dall'auto, si è successivamente scoperto che l'arma era una pistola calibro 6.35 non registrata e con il colpo in canna, illegalmente detenuta in quanto nessuno dei fermati era in possesso del porto d'armi.

Tratti in arresto presso il Comando dei Carabinieri di Albenga, sono stati poi tradotti al Marassi di Genova.

Ulteriori indagini sono ancora in corso da parte dei Carabinieri.