Albenga nuovo arresto per sequestro di persona

I CARABINIERI ARRESTANO UN SECONDO CARCERIERE. FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO A CARICO DI UN CITTADINO MAROCCHINO.

Il nordafricano correo è stato bloccato nel corso della mattinata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Si occupava di sostituire “Tyson” nella vigilanza del ragazzo sequestrato.

Stamattina, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Albenga hanno arrestato nel centro storico, in vico San Francesco, ES SAADANI Said, sessantenne marocchino (nella foto) considerato dagli inquirenti il braccio destro del sequestratore. A lui vengono contestati i medesimi reati nella vicenda. Da quanto è emerso si sarebbe occupato di coadiuvare KASSRAOUI, detto “Tyson”, nella vigilanza del ecuadoriano sequestrato. Lo avrebbe sostituito per vigilarlo durante una breve assenza per procurare del cibo.

Le indagini andate avanti tutta la notte e le risultanze emerse dall’interrogatorio di garanzia davanti il P.M. dr.ssa Chiara Venturi e gli investigatori del N.O.R. ingauno, hanno permesso di giungere all’identificazione di questo secondo aguzzino. Anche per lui, espletati gli accertamenti di rito e l’interrogatorio in Procura previsto nel primo pomeriggio, si apriranno le porte del carcere.

Il plauso del Primo Cittadino di Albenga è giunto nel corso della mattinata a testimonianza della gratitudine dei cittadini per l’ottimo lavoro e l’incessante dedizione dei Carabinieri territoriali e di tutte le Forze dell’Ordine operanti nella piana ingauna.