Alassio una donna arrestata per furto

66 anni rubava nelle chiese e nei negozi

E’ bastata una telefonata al 112 alle ore 17.00 di domenica 14 per far capire al centralinista della Compagnia Carabinieri di Alassio che anche questa volta si trattava della stessa donna che da qualche tempo si rende responsabile di alcuni atteggiamenti sospetti nei negozi del budello.
La pattuglia del Nucleo Radiomobile giunta all’altezza della Via Torino ha parcheggiato l’autovettura e i militari e si sono messi alla ricerca della donna.
Poco dopo è stata intercettata e sotto il giubbotto nascondeva ancora la borsa appena rubata ad una commessa di un negozio del centro.
La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire almeno altre tre borse e altro bottino frutto di altrettanti furti commessi nella città del muretto, gli oggetti sono al vaglio degli inquirenti.
La donna P.M. 66 nata ad Albenga ma da anni residente ad Alassio, già conosciuta dalle forze dell’ordine e recentemente già denunciata per altri furti commessi anche nelle parrocchie durante le funzioni religiose è stata arrestata e dopo le formalità di rito è stata accompagnata presso il tribunale di Savona per il rito direttissimo.
Durante il dibattimento, dopo la convalida dell’arresto, la donna ha patteggiato ammettendo le proprie colpe.


c.s